lunedì 8 marzo 2010

Centro Commerciale Naturale


E' notizia di queste settimane. Ormai è tutto pronto per la realizzazione del Centro commerciale naturale, dopo Androdoco, Passo Corese - Fara Sabina, anche qui a Magliano. Innanzi tutto, che cos'è? Diversamente da quanto molti credono, valutandone esclusivamente il nome, il centro commerciale naturale è ben diverso dall'essere un grosso ipermercato; esso in realtà rappresenta una raccolta di interventi urbanistici e di iniziative legate a sviluppare il marketing turistico del nostro paese.

L'amministrazione Graziani, in particolar modo nella figura dell'assessore Teodori, si è trovata per le mani questo importante progetto, già intavolato dalla passata amministrazione Lini, seppur rimodulandone la spesa; l'avvio concreto dell'iniziativa infatti è stato possibile grazie al contributo della Regione Lazio per un totale di 150 mila euro a cui si aggiungeranno altri 108 mila euro a spese del comune di Magliano. Già prevista, come spiegato nelle ultime assemblee che hanno visto partecipi i commercianti e alcuni esponenti delle associazioni turistiche e ricreative locali, una base di 132 mila euro per opere di riqualificazione urbana, di cui ancora però non si conoscono con precisione i dettagli.
Per il restante denaro invece previsti progetti di ristrutturazione delle vetrine dei commercianti aderenti all'iniziativa e creazione di eventi per la valorizzazione del territorio. Nell'ultima assemblea è stato già redatto lo statuto dell'associazione costituitasi per avvallare in toto il progetto; è attesa invece a giorni la riunione in cui si definiranno il numero di aderenti all'iniziativa (per ora si parla di 40 su 60 attività commerciali) e l'organigramma dell'associazione.

6 commenti:

  1. La sensazione di chi apre questa pagina per la prima volta è quella di avere a che fare con persone che lo amministrano ordinate, comprensive, tolleranti, pulite, che cercano un dialogo serio e costruttivo.
    Siete davvero in gamba ma;
    perché vi chiedo, ad esempio, questo interessante post non ne avete fatto anche un manifesto da affiggere per il paese cosicché anche coloro non hanno la possibilità di accedere ad internete ne fossero venuti a conoscenza?

    RispondiElimina
  2. Segreteria PD8 marzo 2010 15:32

    ringraziamo il sig. carlo gasperini per questo inervento. il ragionamento è più che valido, soprattutto in riferimento a questioni come quella sullo statuto. ci stiamo organizzando per costituire un fondo cassa all'interno del partito in modo da gestire eventuali spese come quelle per la comunicazione. purtroppo, e per fortuna, se vogliamo informare i cittadini dobbiamo farlo a nostre spese e non ricorrendo alle casse comunali. per ora dobbiamo accontentarci di darne risalto attraverso il blog, sperando in un'ampia diffusione anche con la sua collaborazione. un saluto

    RispondiElimina
  3. allora faranno lampioni nuovi e strade con i soldi della regione e li spaccieranno per opere loro e poi il progetto era di lini. ma qualcosa da soli sono capaci a farlo?

    RispondiElimina
  4. io vorrei cortesemente sapere invece che cosa prevedono di fare con i soldi messi a disposizione dal comune.qualcuno può darci delle risposte?spero che si possa instaurare un sano dibattito con gli assessori su questo blog.grazie per l'attenzione

    RispondiElimina
  5. Si spera che con quei soldi l'assessore ai lavori pub. non si inventi qualche migliaria vicino casa!ma vengano usati con criterio da chi è competente

    RispondiElimina
  6. avrei voluto vedere l'intervento di qualche amministratore per farmi capire in cosa consistono i lavori urbani. non ho ancora deciso di aderire perchè la cosa non mi convince a pieno. scusate l'intervento. e grazie a questo blog per aver esposto la situazione.
    commerciante maglianese

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione