martedì 2 marzo 2010

Chi di firme ferisce, di firme perisce

Un altro video-verità sullo scandaloso tentativo del Pdl di andare oltre le leggi nella presentazione delle liste. E' di oggi la notizia dell'esclusione del listino della candidata Renata Polverini per la mancanza di una firma. La battaglia della candidata presidente alle regionali del centrosinistra Emma Bonino per la legalità delle operazioni di presentazioni delle liste ha avuto il merito di far alzare la guardia a tutti, e si stanno scoprendo gli altarini. Vi proponiamo un altro video tratto da You Tube relativo alla mistificazione che il centrodestra sta facendo rispetto all'esclusione, per loro colpe, della lista del Pdl dalla Provincia di Roma. Anche questo è un segnale. A chi dobbiamo lasciare la Regione. A chi non sa neppure presentare una lista elettorale. Figurarsi come andrebbe a finire con i conti della sanità. Anzi, per la precisione, come è andata già a finire con i conti della sanità. Grazie alla gestione irresponsabile della giunta Storace oggi ci ritroviamo un buco (9,9 miliardi di euro) che i cittadini pagano con una maxi rata per un mutuo contratto per coprirlo. Ribadiamo non prendere posizione è da incoscienti, soprattutto per il futuro del nostro ospedale e dunque della nostra economia.

5 commenti:

  1. Mi ha colpito la polverini arringare i radicali, incitare essa si alla violenza, nel tipico costume neofascista di Roberto Fiore "capoccia" di quel covo denominato "Forza Nuova".
    Dovrebbero ascoltarla coloro che la conoscono soltanto sulle tribune messe a disposizione dalla RAI.
    Altro volto, altra cultura, quella nascosta nel suo subconscio e che emerge in tali circostanse.

    RispondiElimina
  2. Francesco Di Basilio3 marzo 2010 00:10

    A me sembra che la sola ipotesi di lasciare la Regione in mano a a persone cosi irresposabili e "confuse" faccia veramente rabbrividire. Il video e le dichiarazioni successive non lascino dubbi circa la "confusione" che hanno queste persone. Per il bene della nostra Regione lavoriamo per Emma Presidente.

    RispondiElimina
  3. Francesco Di Basilio3 marzo 2010 00:15

    Il solo pensiero che possano tornare a governare la nostra Regione certi personaggi così "confusi" fà rabbrividire. Il video e le dichiarazioni successive non lasciano dubbi circa la confusioni che regna in certi personaggi. accussare i Radicali di violenza è poi ridicolo pensando anche da quale pulpito viene l'infondata e infamante accusa. Non sono stete rispettate le regole da parte di dirigenti incapati ed incompetenti. Ed è a queste persone, è bene ribadirlo, che dovremmo lasciare in mano la nostra Regione.
    Lavoriamo per il bene di tutti per Emma Presidente

    RispondiElimina
  4. Nel Lazio, esiste nel settore sanitario un debito di circa dieci miliardi di euro lasciati dalla giunta Storace attualmente sostenitore della candidata Polverini, esso è pari ad una finanziaria del nostro Paese, accumulato negli ultimi decenni, che insieme a quello di altre due regioni del sud rappresenta il 90% del debito sanitario nazionale.
    Capite? tre regioni tra cui il lazio, hanno un debito pari al novantapercento di quello nazionale.
    E questo debito lo dovremo pagare noi tramite nuovi e maggiori tikets, maggiori aliquote sulle addizionali regionale e comunale, meno sanità.
    Il tutto miei cari compagni ed amici, a favore delle strutture cui proprietari sono i membri dello "STATO PONTIFICIO" che mai hanno abdicato il loro potere economico sfruttando quello dei cittadini del Lazio.
    Questo è stata la giunta di destra che governò il lazio fino a cinque anni fa.
    Questa è la Polverini, erede di quel sistema che tanti danni ha causato a questa regione e questa provincia.
    carlo.

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione