sabato 20 marzo 2010

Famiano Monti:"Il crollo delle vendite dovuto al caos dei lavori"

Affonda pesantemente la stoccata il commerciante orefice e fotografo Famiano Monti dopo la protesta che si è levata a causa dei lavori in corso in piazza Garibaldi e via Cavour, non ancora terminati, e che per il commerciante in questione, hanno rappresentato più di qualche problema per la sua attività.
Fino a ieri le parole di Monti sono state ignorate o quasi, tanto da spingere lo stesso a esporre un cartello di protesta in bella vista della popolazione, e già da ierii tolto dalla circolazione.

"E' ora di finirla di parlare di crisi - dichiara Famiano Monti - il crollo delle vendite dei negozi maglianesi è solo da attrbuire al caos provocato dai lavori. Oltre al grave danno, poi, che gli errori di questi lavori hanno creato alla mia attività, dove in occasione delle piogge l'acqua, a causa di un fondo stradale troppo alto che arriva paro alla soglia d'ingresso, allaga l'ingresso del negozio, ora anche i mezzi di lavoro vengono piazzati di fronte al mio negozio impedendone persino la vista delle vetrine".

Rimane ancora da capire se tale protesta viene da un caso isolato o se lo stesso Monti sia il mezzo coraggioso attraverso cui i commercianti del luogo stanno cercando di esprimere il loro dissenso. A giudicare da altri interventi (come in una delle prime riunioni per la creazione del centro commerciale naturale maglianese ) sembra davvero trattarsi di un'insofferenza di una categoria che da anni prova a galleggiare per sopravvivere, il segno evidente di un'estenuante protrarsi di questi interminabili lavori, che dopo il periodo natalizio stanno per incrociarsi con il periodo delle feste pasquali. Per ora, da chi risposte deve darne, tutto tace.

4 commenti:

  1. Ma adesso il locale dova stava la biblioteca troverà dei coglioni che lo prenderanno in affitto??? Bohhhhh...
    Sarà questo il motivo vero della protesta?
    Comunque dice che in Italia la crisi non c'è.
    Bohhhhhh....
    E qui c'è pure chi dice che fa bene.
    Bohhhhhh....

    RispondiElimina
  2. I tg parlano di gente che riduce la spesa tagliando anche sugli alimentari e dovrebbe andare a comperare gioielli e argenteria? Bohhhhhh....

    RispondiElimina
  3. ma che discorso è questo? allora dovremmo chiudere ogni tipo di attività frivola. allora mi chiedo perchè invece di andare a mangiare a ristorante non te ne rimani a casa tua a cena?

    RispondiElimina
  4. Francesco Di Basilio23 marzo 2010 23:21

    E questo sarebbe il modo di incentivare una qualunque attività commerciale o artigiale caro anonimo, beh allora siamo ben messi!!!!
    Io credo che di fronte a una protesta civile senza entrare nel merito della stessa che Amministrastra e chi fà politica deve innanzitutto ascoltare e tentare in tutti i modi di risolvere o cercare di spiegare i problemi agli interessati.
    Spero che questo sia quello che si ha intenzione di fare, perchè invece se come suggerisci e fai te si accusa facendo illogiche considerazioni per tutelare solo il potere ma non l'economia del nostro paese beh lo ripeto siamo ben messi.
    Io credo che bisogna ascoltare tutto il mondo produttivo, artigianale e commerciale del nostro paese per trovare insieme una strategia per rilanciare il Prodotto Magliano e se per stimolare questo servono anche proteste plateali di chi oggi si trova in difficoltà queste ben vengano se costruttive e tese al miglioramento della situazione.
    La Politica serve per dare risposte alle esigenze ed ai bisogni dei cittadini tutti e quindi trovo sbagliatissimo lanciare illazioni o accuse invece di ascoltare e cercare di risolvere i problemi.

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione