mercoledì 3 marzo 2010

Giornale del Comune, non solo il Pd dice no


Sempre sul numero di Incontri di febbraio in edicola a poche ore c'è un interessante corsivo di Luca Nesta, una delle voci più lucide, libere e brillanti della nostra comunità sull'iniziativa del Comune di stampare, a spese della collettività, un giornale comunale.
Come si ricorderà noi abbiamo polemizzato contro questa scelta che riteniamo sbagliata e anche obsoleta (leggi l'articolo relativo). Come fa giustamente notare Luca Nesta quando questi signori erano in minoranza criticarono aspramente l'iniziativa analoga presa dall'amministrazione Lini. Evidentemente non siamo così soli come si vuol far pensare a portare avanti certi principi.
Vi propoponiamo la trascrizione integrale dell'articolo che si può leggere su Incontri a pagina 2 nella rubrica "Contro l'opinione".


"Inizia ufficialmente l'era di Alfredo Graziani alla guida di Palazzo Vannicelli". Tranquilli non è l'Eiar ma solo il blog di Magliano Insieme del 23 giugno scorso. Esattamente una settimana dopo, il tenore dell'informazione on-line filo-governativa era immutato: "Marcia a tutto ritmo la nuova Giunta ed è in piena attività soprattutto il nostro Sindaco Alfredo Graziani". Dalla blogsfera all'informazione catacea le cose non cambiano. E' tornato il giornale del Comune: "Spazio Comune". Quando ad editarlo era la giunta Lini qualcuno lo chiamava "La Pravda" ora sarebbe improprio chiamarlo sia "L'Avanti" sia "Il Secolo d'Italia". L'attuale maggioranza era molto critica: ne contestava i costi ed il carattere partigiano. Evidentemente hanno cambiato idea. L'iniziativa viene presentata sempre sul blog come "una forma di comunicazione non nuova, ma alla quale abbiamo voluto dare un taglio che esula dalla propaganda e che è improntato alla pura informazione". Infatti: a differenza della cosiddetta "Pravda" ora gli assessori firmano gli articoli, forse si intende questo per "pura informazione". Insomma la nuova giunta cura bene l'informazione, ma non è stata molto elegante quando alle critiche reagisce dicendo "non perdiamo tempo a rispondervi perché dobbiamo lavorare per Magliano". Consiglio la lettura di Obama all'università di Shangai: "Devo essere onesto, come presidente qualche volta preferirei che ci fossero meno critiche contro di me, e ne ricevo tante. Ma questo rende la nostra democrazia più sana, e mi costringe ad ascoltare opinioni che non vorrei sentire".

6 commenti:

  1. mi chiedo come mai prima d'ora nessuno gli aveva fatto notare che prima era criticato poi dopo lo hanno adottato anche loro.
    bravo luca, finalmente qualcuno che suona la carica e la sveglia per questi che si sono dimenticati del passato.

    RispondiElimina
  2. No, ma dico, dove siete stati in questi tre anni!
    Cosa vorrebbe dire finalmente qualcuno suona la carica! che forse in questo tempo tutti si siano stati zitti?
    Forse voi lo siete stai e per troppo tempo cari compagni, io, e con il mio blog non credo.
    carlo

    RispondiElimina
  3. simpatizzante pd3 marzo 2010 14:13

    le battaglie che conduce carlo gasperini sul suo blog ormai da anni contro ogni tipo di sopruso e di danno (vedi in ultimo quello al bosco di foglia) vanno tutte riconosciute e applaudite dove poi hanno trovato riscontro nella realtà. finalmente le forze della sinistra stanno riprendendo il vigore di un tempo e iniziano a farsi sentire prepotentemente nel web e sui giornali.

    RispondiElimina
  4. simpatizzante pd3 marzo 2010 14:15

    e poi aggiungo, possibile che nella minoranza nessuno abbia a cuore gli aspetti ambientali del nostro paese?
    cosa si aspetta a mettere in moto la commissione ambiente?

    RispondiElimina
  5. ma quale commissione sono tutti uguali. c'è un consigliere che è di foglia ma che alza solo le mani.

    RispondiElimina
  6. Ringrazio il PD e le altre persone per gli apprezzamenti espressi e rassicuro tutti del fatto che non ho nessuna intenzione di "suonare la carica" per qualcuno piuttosto che per altri. Esprimo liberamente delle opinioni che possono essere condivise o meno e per questo sono grato ad Incontri che me lo consente da 18 anni. Saluto anche Carlo Gasperini, persona sempre presente nel dibattito politico locale, e con la quale ho più volte avuto serrati confronti di opinione ma sempre nel rispetto reciproco. Luca

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione