sabato 6 marzo 2010

Il piccolo golpe

Se ne infischiano delle leggi. Nella notte di ieri il governo ha varato un decreto legge che "riammette" di fatto la lista del Pdl in Provincia di Roma che, come noto, era stata presentata oltre i termini previsti dalla legge. L'ennesima conferma che il centrodestra è contro la legalità. Facciamo appello ai cittadini: dopo questo ennesimo colpo di mano bisogna far vincere la democrazia della legalità. Non c'è libertà senza leggi. Le leggi - come ci ha ricordato Emma Bonino anche nella sua visita a Magliano - sono il baluardo da difendere per la convivenza civile. L'atto di prepotenza del Governo Berlusconi deve essere un motivo in più per far vincere Emma Bonino e il centrosinistra. L'unica vittoria che garantirebbe la legalità. Vi proponiamo un gustoso video di YouDem.tv. Questa simpatica giornalista riesce con il suo modo gioviale di fare la reporter a far capire come queste persone considerano la libertà e la democrazia.

9 commenti:

  1. assolutamente inconcepibile!qui ci sono delle mancanze loro e poi dico che fanno leggi per la democrazia. si sono salvati il culo ancora una volta con una legge ad partitum

    RispondiElimina
  2. Scusate, ma chi detta l'agenda dei commenti su questo blog!
    Ma non vi sembra essere un po troppo sbilanciati verso la Bonino e meno ad esempio verso il segretario Bersani?
    Daccordo che è la candidata e va certamente sostenuta, ma attenzione a non abbracciarla eccessivamente, essa è minuta nel corpo, ma non nel cervello.

    RispondiElimina
  3. Lorenzo Ballanti6 marzo 2010 10:20

    Bene, se ci fossero stati dei dubbi su chi votare, e io ce ne avevo (a seguito della candidatura dell’”amico” di Magliano Perilli) dopo questo fatto di gravità incommensurabile, questo dubbio è totalmente scomparso, disgustato da una coalizione che non ha il minimo rispetto per il cittadino, togliendogli i più elementari principi che sono alla base di ogni nazione libera.
    Lo sappiamo bene, noi, localmente, nel nostro piccolo!
    La Sinistra rimane il solo e unico baluardo a difesa della libertà e della democrazia
    Dice bene Bonelli, il grande Bonelli, finito in ospedale per la protesta in difesa dei diritti dei cittadini, un uomo eccezionale per chi lo conosce bene, che identifico senza ombra di dubbio con la Bonino; stesse lotte a difesa della pace, dell’ambiente, della salute, e di uno Stato finalmente e totalmente laico. Lotte portate avanti da anni, a volte calpestati dalle balene della politica degli affari che tutto ingurgitano, o isolati dietro a muri insormontabili di illegalità permessa, come in questo caso.
    Spero che questo mio fremito di orgoglio e di benefica ribellione al sopruso stimoli tanti altri democratici e si dia finalmente inizio, attraverso la forma più potente e libertaria quale è il voto, alla formazione di uno Stato pulito, dove ognuno ha il rispetto dell’altro.

    RispondiElimina
  4. Equilibrio ragazzi, equilibrio.

    RispondiElimina
  5. Ciao Lorenzo hai visto? l'ho subito posto nel blog aprile il suo appassionato quanto scandalizzato commento.
    E' davvero un golpe freddo.

    RispondiElimina
  6. vogliamo fare qualche precisazione.
    il pensiero della bonino e le parole della candidata alla guida della regione, per ovvi motivi di avvicinamento alle urne in questi giorni calcano di più la scena di questo blog. il pd appoggia questa candidatura e lo farà fino alle elezioni del 28-29 marzo soprattutto a fronte di quanto appena accaduto, ovvero la firma del decreto salvaliste.
    comunque facciamo un riferimento all'amico carlo e a lorenzo che ci hanno scritto sul blog: costantemente vengono aggiornate le notizie flash sulla barra a scorrimento. li è possibile vedere anche le dichiarazioni del segretario bersani. nel limite delle nostre possibilità stiamo cercando di creare un movimento di informazione più ampio e politicamente corretto possibile.
    grazie ancora per le vostre opinioni e la vostra presenza.
    un saluto

    RispondiElimina
  7. Francesco Di Basilio6 marzo 2010 21:29

    é una vergogna, si sono riuniti di notte come i ladri per salvarsi dalle loro inefficienze.
    Mi chiedo come domani si potrà non ammettere un concorrente ad un qualunque concorso pubblico se porta la domanda fuori dai termini?
    Non c'è nè legalità nè buonsenso, lasciare in mano la Regione a questi incompetenti sarebbe un delitto!!!
    Oggi ho letto che il Sindaco ringrazia sia la maggioranza che la minoranza regionale per le politiche sanitarie e per il Marzio Marini. Beh, io non mi sento di ringraziare persone come Storace o i suoi amici che oggi si candidano tutti con la Polverini perchè non dimentico cosa con le loro "capacità???" hanno causato alla sanità regionale (10 Mln di Euro di debito maturato dal 2002 al 2005)e le conseguneze che ciò ha provocato. Lo ripeto non schierarsi o non prendere posizione chiara contro queste persone e contro quello che hanno provocato è semplicemente da irresponsabili.

    RispondiElimina
  8. Dieci miliardi e non milioni caro Francesco.
    Lascia da parte questi vermi, o saprofiti se vuoi, che poi è la stessa cosa poiché entrambi fagocitatori di sostanse morte che le decompongono.
    Combatteteli così come state facendo, reclamizzando ciò che ha fatto e che sta facendo la regione Lazio poiché alla gente questo interessa e lo sta facendo soltanto perché il punto di riferimento siete voi/noi e non loro, ormai li conoscono questi farisei ipocriti, ruffiani sensa onore.

    RispondiElimina
  9. Francesco Di Basilio7 marzo 2010 13:45

    Miliardi scusatemi ho sbagliato a digitare (la fretta....).
    Grazie Carlo per la segnalazione.

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione