mercoledì 15 dicembre 2010

Bersani:"Siamo al governo Scilipoti-Razzi..."

''Non cambia nulla il Governo non ce la fa. La crisi politica esce drammatizzata''. Cosi' il segretario del Pd Pier Luigi Bersani commenta la fiducia ottenuta dal Governo.

''C'e' una palese impossibilita' - sostiene Bersani - a governare e dare risposte al Paese in un momento di gravissima tensione e di delicata situazione economica''.
Il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, ha riunito nel suo ufficio alla Camera il vertice del Partito Democratico dopo che il governo ha ottenuto la fiducia. Alla riunione partecipano Massimo D'Alema, Walter Veltroni, il capogruppo alla Camera, Dario Franceschini, il senatore Ignazio Marino e l'ex presidente del Senato, Franco Marini.

''Chiedendo le dimissioni di Fini, il Pdl dimostra il suo profilo istituzionale. La carica del presidente della Camera non e' a disposizione ''. ''Faccio presente che il governo non ha avuto la maggioranza assoluta alla Camera e quindi non puo' dare garanzie''. E' l'analisi del voto che fa il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, dopo il vertice del Pd, al termine del voto di fiducia.

Bersani chiede al governo di dimettersi, mentre giudica da ''irresponsabili'' la possibilita' che si torni a votare, come chiede la Lega: ''L'idea di tornare al voto su Berlusconi si'-Berlusconi no, e' da irresponsabili. Berlusconi dovrebbe ricordare che non esiste solo lui: c'e' la Costituzione e il Parlamento, dove oggi non ha avuto la maggioranza assoluta''. ''Ora seguiremo un'opposizione fermissima e dura.
Questo governo non puo' governare e credo che lo sappiano anche loro. Non hanno governato con 100 voti, non penso riescano con tre''. E' la linea che il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, annuncia dopo la fiducia ottenuta dal governo. ''Berlusconi - afferma Bersani - e' totalmente irresponsabile a cercare tattiche di sopravvivenza con i problemi che ha il Paese. Se ne deve andare''. ''Quella di oggi è una vittoria di Pirro. Siamo al governo Scilipoti-Razzi. Evidentemente si e' verificata una vicenda totalmente scandalosa di compravendita di voti, che consegna al Paese un governo piu' debole e un'opposizione piu' ampia''.

Bersani rivendica l'impegno del Pd per tentare di far cadere il Governo: ''Abbiamo ottenuto il massimo in questo momento''. Il leader Pd respinge anche ipotetiche accuse di aver sbagliato a seguire Fini e Casini: ''Non vedo lo sbaglio, la maggioranza aveva 60-70 voti di vantaggio e ora ne ha solo tre''.

Nessun commento:

Posta un commento

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione