martedì 18 gennaio 2011

Constatazioni a voce alta


Qualche testimone giura di aver visto le loro teste fumare.
I loro cervelli hanno lavorato per noi per cinque lunghissimi mesi per cercare di fare qualcosa anche loro contro la chiusura dell'ospedale voluta dalla Polverini che è sostenuta in maniera decisiva dai loro padrini (o boss se preferite). Poi ecco che i cervelli dell'Udc si illuminano.
Un'idea di quelle originali, che solo chi mastica la politica da anni poteva realizzare.
Mica come quelli quattro del comitato tutte le sere si riuniscono al freddo.
Mica come il sindaco che si mette a fare lo sciopero della fame.
Mica come i lavoratori coraggiosi che sfidando il pericolo di ritorsioni si sono messi in prima fila a difendere l'ospedale. Tutta gente che non conclude niente.
Invece bisogna fidarsi dell'Udc. Si, loro sanno come si fa.
E' vero avrebbero 6 consiglieri regionali che potrebbero far cadere la Polverini e perciò fargli cambiare idea sull'ospedale (nomi, cognomi e descrizioni li ho elencati in una precedente uscita, se avete lo stomaco forte leggete), ma è anche vero che questa cosa è scomoda da dire.
Non la dice il sindaco perché l'Udc è alleato.
Non la dice il presidente della Provincia perché l'Udc è alleato.
Non la dice il Pd locale perché la parola d'ordine è quella di stare tutti insieme.
Teoria strana. Mi rubano dentro casa e devo andare a braccetto con il ladro. Vabbè, lasciamo stare i misteri della politica e torniamo ai nostri salvatori dell'Udc.
Dicevamo che nessuno si sporca la bocca a dire le cose come stanno e allora chi lo fa? L'Udc di Magliano che di fatto si costituisce. Nei giorni scorsi, riferisce il Corriere di Rieti di oggi, è partita una lettera dal circolo di Magliano. I destinatari sono il segretario dell'Udc Lazio, Angelo Ciocchetti e il vice presidente Michele Beccarini.
Per farla breve i centristi di Magliano chiedono di spingere affinché l'ospedale venga riclassificato: dal Tipo A del piano attuale di riordino al tipo C come, scrivono dal circolo dell'Udc di Magliano, "ha deliberato il consiglio comunale".
In verità la richiesta dell'Udc non ricalca quella del consiglio che è 22 posti letto per acuti più pronto soccorso.
Ma questi sono dettagli pallosi.
Ecchecavolo, lasciate lavorare i cervelli illuminati dell'Udc. L'ospedale di tipo C prevede un primo soccorso con medici ospedalieri ma non un pronto soccorso, perciò la richiesta sarebbe al ribasso.
Ma bisogna fidarsi, loro sono quelli che ci capiscono.
Poi c'è un altro mistero.
Ma il vicepresidente dell'Udc Lazio, Michele Beccarini, non è lo stesso assessore alla Gestione del territorio della Provincia di Rieti? Le cose sono due. O non si tratta della stessa persona o gli è sfuggito che a Magliano il suo partito sta chiudendo l'ospedale.
Ora che gliel'hanno ricodato i suoi amici di Magliano forse farà qualcosa.
Ma la parte finale della lettera è da applauso a scena aperta.
"Se non ci sarà una chiara presa di posizione - minacciano rimanendo seri dal circolo di Magliano - non ci sentiremo più rappresentati".
Quale sarà la conseguenza però non ce lo dicono.
Ok, siamo troppo esigenti. Ecchecavolo accontentiamoci, non si può avere tutto dalla vita. L'ospedale sta chiudendo, ma tranquilli ci pensa l'Udc.
Poi non lo vedete come battono i pugni e contano in Comune?
Qualcuno dice che le immagini dicono più di tante parole. I giornali durante lo sciopero della fame del sindaco Graziani (a proposito complimenti per il coraggio!) hanno pubblicato una fotografia che immortalava il vicesindaco mentre regge l'ombrello al primo cittadino per non farlo bagnare.
Uno scatto magnifico.
A qualcosa l'Udc serve. E per fortuna che esiste.
Kafir

16 commenti:

  1. Chi sa, fa. Chi non sa, insegna. Chi non sa nemmeno insegnare, dirige. Chi non sa nemmeno dirigere, fa il politico. Chi non sa nemmeno fare il politico, lo elegge.

    RispondiElimina
  2. "nulla dice il PD locale perché la parola d'ordine è quella di stare tutti insieme"

    Questa non l'ho capita, sinceramente.
    A meno che sia soltanto presumibile.

    RispondiElimina
  3. Abbiamo eliminato due commenti. Gradiremmo un pò più di educazione e rispetto nei confronti dei nostri visitatori.
    grazie

    RispondiElimina
  4. cara radio kafir alias radio serva di chi?, alias radio lancia denigrazioni gratuitte, alias radio frustrazione, alias radio qualunque, almeno il vicesindaco serve a riparare il suo sindaco dalla pioggia, tu a cosa servi? ma soprattutto a chi servi? visto che non hai neanche il coraggio di sostenere le tue dichiarazioni trincerandoti dietro l'anonimato come fanno tutti coloro che per vigliaccheria e per frustrazione mentale non hanno il coraggio di sostenere un contradditorio e allora che fanno denigrano l'avversario e lo demonizzano per cercare di distruggerlo psicologicamente. Bravo continua cosi sfoga tutto il tuo rancore perchè solo cosi potrai ritrovare il tuo equilibrio mentale. Ti consiglio di continuare perchè questo per te rappresenta una terapia utile per curare il male che ti affligge il mal udc.

    RispondiElimina
  5. preghiamo l'utente isabella di cercare di discutere ma senza offese personali.
    grazie per l'intervento

    RispondiElimina
  6. Spero non sia la Isabella che immagino poiché se fosse davvero lei , non capirei questo eccessivo astio verso colui ironicamente si definisce kafir.
    Esso infatti con l'ironia che lo distingue cerca di porre a nudo certe contraddizioni insite nella cultura di quella formazione politica, una kultura che viene da molto lontano e che è quella dell'opportunismo politico, quella delle poltrone o poltroncine, quella di cercare di essere equidistanti ma che poi al momento opportuno appunto, non disdegnano di salire sul primo carro che transita, quello che appunto in teoria arriverà primo mantenendo così quel posticino che li renda in qualche maniera visibili.
    Si giovano sens'altro del loro presunto perbenismo, quasi essere persone per bene volesse dire starsene in silenzio.
    Se invece dovresti essere altra Isabella, allora cosa dirti, anche per te varrebbe quella descrizione testè fatta dei tuoi amici ex democristiani.

    RispondiElimina
  7. Uno che si è stufato delle panzane21 gennaio 2011 21:07

    Per Isabella,
    carissima no te la devi prendere e soprattutto non devi insultare (ma a voi è rimasto solo questo perchè di argomenti non ne avete!!!!!).
    L'UDC è una forza politica e come tutte le forze politiche deve assumersi le proprie responsabilità.
    Vedi, non sono un iscritto del PD, ma almeno loro in più di un occasione hanno portato qui i loro rappresentanti politici ed istituzionali per confrontarsi con i cittadini e per prendere degli impegni con questi. E questi impegni sono stati confermati dai fatti (vedi l'OdG presentato in Regione da Perilli). Insomma alle chiacchere ed ai fogli hanno fatto seguire i fatti, senza dimenticare che con Marrazzo gli stessi politici hanno difeso l'ospedale di Magliano (basta pensare all'investimento fatto sulle nuove sale operatorie).
    Ecco allora una domanda quando avete portato qui i vostri rappresentanti a confrontarsi con i cittadini? MAI ecco la risposta!!!!
    E' troppo semplice cara Isabella scrivere lettere (che tra l'altro richiedono meno di quello che è stato deliberato dal Consiglio Comunale)per pulirsi la coscienza e non additare chi avrebbe la possibilità di salvare l'ospedale (come per esempio i 6 consiglieri reginali UDC e non sono i soli ci mancherebbe).
    Di questo me ne dispiace per te ne devono rispondere anche i rappresentanti locali di questi partiti (UDC e PDL) perchè se non si ha la forza di farsi sentire che almeno lo si dica ai cittadini, troppo semplice fare le vittime le critiche in politica esistono come esistono gli applausi. Certo a tutti piace sentire solo gli applausi ma voi dovreste imparare a sentire e soportare anche le critiche senza invece inveire ed insultare come hai fatto tu cara Isabella senza nemmeno rispondere a uno dei tanti quesiti politici che KAFIR vi ha posto. Così cara Isabella è troppo semplice!!!! La politica è un altra cosa!!!!!

    RispondiElimina
  8. Sono STANCA di tutte queste chiacchiere di C.G. di kafir o chi per lui e del PD locale.
    Non sono entrata nel comitato "Salviamo il Marini" proprio per la presenza di alcune persone che fanno politica e gettano fango su chi non condivide le loro idee, se non vi siete resi conto ancora in Italia c'è libertà di pensiero parola e scrittura, ma non di offesa gratuita.
    Sono INCAZZATA all'inverosimile con certe persone che lavorano per poter dire alle prossime elezioni "noi c'eravamo, noi abbiamo lottato, noi abbiamo fatto... mentre il sindaco, l'amminisrteazione e l'UDC locale non hanno fatto niente!!!!" Mi sembra già di sentirvi, ma state certi che ve lo rinfaccerò in pubblico quanto è vero che mi chiamo Tiziana A.
    Tanto per precisare l'UDC non è rinbecillito conosce perfettamente il contenuto della delibera comunale non è che vi è per caso passato per l'anticamera del cervello che forse c'è stato un errore di scrittura ? Vi informo che la lettera originale mandata al giornale prevedeva la riqualificazione del nostro ospedale da tipo A a tipo B. Siccome l'ho letta ve lo posso garantire e cazzate non ne dico... come qualcuno di mia conoscenza..

    Tiziana A.

    RispondiElimina
  9. Ecco appunto. Ma lo sai cosa prevede un ospedale di tipo B nel decreto? Leggilo un po', non è proprio quello della delibera. Anzi l'ospedale di tipo B è meno di quello C. Con l'ospedale C si può ricoverare con il B no. Ma non si poteva direttamente dire, come hanno fatto tutti, 22 posti e Pronto soccorso. L'ospedale B è ha un primo soccorso (primo soccorso non pronto soccorso) con medici ospedalieri. Ti possono visitare ma se stai morendo parti con l'ambulanza verso un altro ospedale. Ecco adesso Tiziana ci ha detto, l'ha detto lei che ha letto la lettera originale, che l'Udc di Magliano ha chiesto un ospedale di tipo B. Perciò meno di quello che hanno deciso il consiglio comunale e quello provinciale. Ovviamente se prima di scrivere le lettere a vanvera si leggessero i decreti si eviterebbero tali figure barbine.

    RispondiElimina
  10. Ma che qualcuno ha toccato i nervi scoperti? Calma, mercoledì c'è la manifestazione, pensiamo quella. Pensiamo alle cose serie. E soprattutto pensiamo alle persone serie. Dopo 5 mesi che va avanti sta storia questi nemmeno il decreto della Polverini se so letti. Non meritano nemmeno di essere presi in considerazione.

    RispondiElimina
  11. calma tiziana calma. e sopratutto impariamo a leggere i documenti prima di sparlare senza senso. a proposito, possiamo già dirlo, il pd c'era, il sindaco c'era, i cittadini c'erano, il comitato anche, i sindacati pure. ma il pdl e l'udc invece che dicono? che hanno fatto per l'ospedale? sbaglio o il pdl maglianese non si è mai pronunciato uffialmente. sbagliamo o l'udc locale non ha fatto nulla di clamoroso per smuovere i 6 consiglieri regionali che potevano essere decisivi per la polverini? a no è vero l'udc è specializzato in ombrelli

    RispondiElimina
  12. "Sono STANCA di tutte queste chiacchiere di C.G. di kafir o chi per lui e del PD locale".
    Ma scusa eh! di cosa sei stanca ad esempio di CG? di leggerlo? e chi te lo fa fare voscenza!
    Sai la differenza tra battaglia delle idee e battaglia a suon di manganelli?
    Io sono per la prima e tu?
    Con la tua ignoranza, la tua impazienza, la tua intolleranza, credo opti per la seconda vero?
    Per quanto mi riguarda è vero, volevo dare un contributo entrando nel comitato, ma visto che altri e non io o il PD dicevano che avremmo fatto politica, mi son silenziosamente ritirato, anche se era MIO DIRITTO lottare da vicino per il mantenimento del MIO OSPEDALE! e si mia cara, perché anch'io ho contribuito a fare crescere questo nosocomio negli anni 70 facendo parte per 4 anni del consiglio di amministrazione.
    Proprio così cara Tiziana, quando ancora tutto funzionava a dovere.
    In quanto a quelle persone cui fai cenno, esse sono ben altre, sono le stesse cui il tuo partito, la UDC, è alleato in comune e alla regione.
    Fattene una ragione mia cara, in silenzio cerca un poco di riassumere tutto e vedrai, la nebbia che hai davanti a te si diraderà d'incanto.

    RispondiElimina
  13. Dimenticavo;
    prima di scrivere qualcosa informati, l'anonimo te lo ha già fatto notare ed è evidente la grande confusione che hai e avete nella testa.
    Molto probabilmente hai confuso il DEA, che sta per Dipartimento di Emergenza e di Accettazione ed equivale a quello che fino a pochi anni fa chiamavamo "Pronto Soccorso".
    Esistono DEA di primo livello, che forniscono prestazioni di emergenza basilari e DEA di secondo livello, fornite di risorse tecniche ed umane più specialistiche.
    La riclassificazione degli ospedali invece è un'altra cosa.

    RispondiElimina
  14. E' stanca cara signora Tiziana? Non ci possiamo fare nulla. Le possiamo dare solo un consiglio. Si riposi.

    RispondiElimina
  15. Ecco cosa propone l'Udc in Regione. GLI OSPEDALI DEI PRIVATI. Sono questi i fatti. Legga, si informi, cara Tiziana. Qui non c'è nessuno che denigra. Mettiamo semplicemente a conoscenza della gente i fatti. Legga, ecco cosa dice l'assessore dell'Udc e capo del partito del Lazio Angelo Ciocchetti. Può strapparsi i capelli quanto vuole ma questo lo grideremo alla gente: chi è dello stesso partito è complice e colpevole come e se vogliamo di più dell'assessore regionale. Legga e la prossima volta prima di sparare cazzate si informi.
    http://www.civitanews.it/2011/01/21/sanita%E2%80%99-ciocchetti-puntare-anche-su-strutture-miste-pubblico-privato/

    RispondiElimina
  16. capisco la confusione della sign. tiziana, se chi per dovere civico nonchè istituzionale, l'avrebbe dovuta informare, ecco, per questo diritto negato fossi in lei, mi "scalderei", con chi di competenza però.fosse soprattutto perchè è palpabile che non rendere informata la gente è una "strategia politica".
    rispetto invece a ciò che afferma la sign. isabella mi spiace ricordarle che l'onere del
    vicesindaco non è certo quello di fare il porta borse o ombrelli,che dir si voglia.
    per la causa ospedale, per ciò che è nel suo ruolo, per la sua appartenza politica (soprattutto) doveva della risposte alla cittadinanza.
    non è marginale il suo ruolo in nessun caso, oggi invece dato la sua assenza dovrebbe essere rimosso dalla carica pubblica, certo per dignità dovrebbe dimettersi, trattasi però di gesto troppo eroico per chi vuole "starci" a tutti costi, costi anche la propria dignità, appunto.

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione