giovedì 13 gennaio 2011

Teniamo alta l'attenzione: da domani Sit-In davanti l'Ospedale

Francesco Urbanetti - capogruppo consigliare Rinnovamento Democratico:
"Come gruppo consigliare di minoranza di Rinnovamento Democratico abbiamo deciso di aderire al Sit-In, insieme alla maggioranza e al Comitato in difesa del Marini, che avrà inizio venerdi 14 gennaio presso l'ospedale. E' un'iniziativa che lanciai allo stesso comitato già diverso tempo fa e in cui credo fortemente per tenere giustamente alta l'attenzione sul problema finchè non vi saranno notizie definitive riguardo il futuro della struttura ospedaliera. Mi auguro, e allo stesso tempo tengo a lanciare un appello, che a questa azione però possano prendere parte gli amministratori dei comuni vicini. Dobbiamo sentirci tutti presi in causa su quanto potrebbe accadere nei prossimi decisivi giorni. Ricordiamoci che il Marini non è soltanto il nostro ospedale, ma è l'ospedale dell'intero territorio della bassa sabina e come tale va difeso.

Ho letto le dichiarazioni del sindacalista CGIL Ciccomartino, intervenuto nell'assemblea pubblica ieri pomeriggio a Magliano; non posso che non essere daccordo: Magliano non è disposta a cedere a compromessi ne a giocare a ribasso o a pietire qualcosa alla Polverini, dobbiamo invece imporci nella trattativa e rivendicare ciò che ci aspetta. Non possiamo essere noi a pagare i debiti creati nella cinta romana".

7 commenti:

  1. vogliamo aggiungere un qualcosa in più al messaggio lasciato da Francesco Urbanetti.

    Invitiamo la cittadinanza tutta a partecipare anche alla manifestazione indetta per il 26 gennaio a Rieti dal Comitato Salviamo il Marini e le sigle sindacali provinciali CGIL, CISL e UIL.

    E' importante fin da ora sensibilizzare quanti ancora non ne fossero a conoscenza.

    Grazie

    RispondiElimina
  2. Francesco Di Basilio13 gennaio 2011 12:54

    mi associo alla dichiarazione di Urbanetti con cui sono in perfetta sintonia.
    non posso fare altro che ribadire poi le parole di Ciccomartino quando dice che non possiamo andare a elemosinare qualcosa alla Polverini. è nostro diritto rivendicare un diritto fondamentale e una struttura funzionante che risponda alle richieste del territorio come ha fatto in tutti questi anni. non torniamo indietro dalla proposta che abbiamo lanciato e che ci permetterebbe solo in quella maniera di avere un ospedale vero. se proprio c'è qualcosa che dobbiamo rimettere in discussione quelle sono le macroaree del decreto 80. per quanto riguarda invece il sit in il Pd di Magliano dà già da ora la sua partecipazione attraverso i suoi componenti così come lo ha sempre fatto in tutte le altre manifestazioni che si sono tenute fino a oggi, da quella a Roma, passando per la marcia verso l'Umbria, fino alla manifestazione sulla Flaminia. quando siamo chiamati in causa siamo sempre stati al centro della battaglia. prepariamoci uniti anche a sostenere le prossime che saranno decisive

    RispondiElimina
  3. carlo gasperini13 gennaio 2011 16:44

    Attenzione a questo venditore di fumo, all'assessore mi riferisco e capogruppo di quel manipolo di incapaci.
    Da almeno due mesi che vado suggerendo al comitato, ed anche al PD, di organizzare dei presidi permanenti in piazza e in prossimità dell'ospedale; ma si sà che io sono di parte e a chi è di parte e vietato prenderlo in considerazione per poi magari, dopo qualche mese appropriarsi di quell'idea e porla in essere.
    Ma questi incapaci non lo sono per scopiazzare questa o quella iniziativa, per porsi loro quali esseri indipendenti e si sa come vanno le cose da tempo in questo paese, basta definirsi indipendenti, non di partito e la gente ci crede, poi magari ai partiti, ai sindacati, gli si tira la giacca.
    Prego Dio mi dia la forza di vivere il tempo per vedere tali soggetti (non tutti per la verità) nella polvere e finio a quel giorno lotterò con tutte le mie forze per combatterli.
    Abbiamo iniziato a cambiare anche noi del PD, siamo però soltanto all'inizio ed occorre stringersi tutti insieme per fare emergere le contraddizioni, gli equivoci che si sono creati in questi ultimi anni, primo fra tutti, l'illusione che questi manigoldi fossero dovuti essere il vero cambiamento.
    Quale sia stato e quale sia tale cambiamento lo vediamo giornalmente.
    Sveglia ragazzi.

    RispondiElimina
  4. infermiera incazzata14 gennaio 2011 11:55

    mo vojo vede se dicono che il pd non collabora ma tanto lo dicono sempre pe frega la gente

    RispondiElimina
  5. come no a chiacchiere collabora tanto. poi basta però.

    RispondiElimina
  6. vedete spuntano sempre fuori. sono sempre in prima linea, sui blog. ancora non si è espresso il filosofo parzialmente libero però. poi in quanto a chicchiere c'è il club del bar di piazza che non scherza mica.

    RispondiElimina
  7. ormai in piazza c'è rimasta poca gente per poter criticare ,allora i loro rifugi(in anonimato)sono i blog.Non perdono tempo a scrivere le stupidagini per rivalutarsi agli occhi dei maglianesi,ma non hanno ancora capito che sono dei POVERINI!

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione