giovedì 3 marzo 2011

Constatazioni a voce alta


Bisogna leggerselo 32 volte il pistolotto.
Merita.
Il centrodestra chiude l'ospedale di Magliano e il superopinionista (autonominato) del blog della (fu) Sabinamente sale sul piedistallo che si è autocostruito e pontifica.
Un oracolo, un guru, un predicatore. L'ospedale chiude e in 60 righe riesce a non nominare una sola volta chi ha deciso tutto ciò: Renata Polverini.
Fantastico, talento puro.
Per il guru con la verità in tasca se si è arrivati a tutto ciò non è per il centrodestra o il Pdl. Oppure per l'Udc che poteva, e può, far cadere la Polverini da un momento all'altro. No, queste sono analisi banali. Scontate. Pallose.
Allora leggiamocelo, 32 volte, il pistolotto. Potremmo scoprire per esempio che se l'ospedale chiude è per le suore che hanno lasciato spazio a quei peccatori degli addetti statali che poi sarebbero infermieri, tecnici e lavoratori che hanno la colpa di aver preso una qualifica studiando invece di chiudersi in convento!
Oppure, passando da un colpo di genio all'altro, il “passaggio di proprietà all'azienda sanitaria locale” (Ma l'ospedale non è pubblico? ah vero lui è quello che conosce, tutti zitti!), e ancora “la parziale perdita del senso profondo del mestiere del medico” che ci dice il guru-blogger “dovrebbe essere una vocazione sacra”.
Ecco non c'eravamo arrivati da soli.
Per fortuna che esiste il superopinionista e i suoi proverbiali pistolotti. Sappiamo con chi prendercela! Con i medici che non sono più quelli dell'800!
La Polverini ha preso solo atto, perché ve la prendete con lei?

Merita il pistolotto, merita di essere letto 32 volte. Il nostro superopinionista è uno con gli attributi, mica come gli altri che fanno polemica e basta. Lui è uno che dice pane al pane, vino al vino.
Un esempio? Eccolo.
Il guru-blogger ci dice in sostanza che “siamo (chi?) sottomessi alle scelte politiche che prima o poi, qualunque sia il colore partitico, ci avrebbero portato via l'ospedale”.
Ci avete capito qualcosa? Di chi sarebbe la colpa?
Pdl, Udc, la Polverini, Gianani, il sindaco, il Pd, chi? Ancora con queste domande. Siete proprio provinciali, miopi. Leggete il guru, lui sì che è capace ad indicarci la strada.
Ci dice di guardare lontano: biogas, fotovoltaico e Umbria.
Basta insomma parlare dell'ospedale, quello è il passato. Roba da antichi nostalgici. E' proprio uno forte il guru-blogger-secessionista.
Me lo sono letto 32 volte il suo pistolotto ma un dubbio m'è rimasto. Cosa è successo al guru-blogger-secessionista dal 2008 al 2011?
All'epoca dei tagli annunciati da Marrazzo, poi rientrati grazie al tavolo con Lini, Melilli e Bellini, il nostro guru non faceva sconti e cannoneggiava sul suo blog: “L’ospedale di Magliano, a nostro parere, deve essere difeso in tutti i modi da una sua possibile chiusura perché, come è stato chiarito all’incontro dei sindaci in sala consiliare, è innanzitutto la prima azienda maglianese, e come tale è anche un polo fondamentale dell’intera bassa sabina” per poi chiudere uno dei suoi proverbiali pistolotti in maniera cazzuta “Sottrarre ad un territorio come il nostro anche l’ospedale costituirebbe l’ultimo di una lunga serie di scippi, dopo il quale non rimarrebbe quasi più nulla alla nostra terra”.
Me lo sono riletto 32 volte anche questo pistolotto d'amarcord. Ma il dubbio rimane.
Che è successo nel frattempo? Cosa è successo tra il 2008 e il 2011? Ah è vero ci sono state le elezioni comunali nel 2009 con il nostro eroe che è rimasto fuori, l'unico, dal consiglio comunale malgrado l'invidiabile bottino di 32 preferenze. Sono cose che succedono. Tra un pistolotto e l'altro la prossima volta andrà meglio. Noi ovviamente siamo con lui. Lo seguiremo passo passo. Anzi pistolotto dopo pistolotto.

6 commenti:

  1. Hai dimenticato che il "pistolotto" è un fondamentalista, un talebano metodista, un immolato per il suo Allah e come tutti i fideisti del resto, non vede più in la dal suo naso.
    Quando assorto in preghiera va in estasi, è soltanto allora che ha l'ispirazione ed il verbo lo sigilla immediatamente non sulla pergamena con la cera lacca, ma sul suo più moderno blog.

    RispondiElimina
  2. Redazione Magliano Democratica3 marzo 2011 11:38

    Vogliamo specificare che le considerazioni espresse dal nostro collaboratore kafir sono del tutto personali, ma nel rispetto della libera opinione e della libertà di espressione di ognuno, come nei casi precedenti abbiamo pubblicato anche questo scritto.
    Disponibili ad ogni tipo di replica.
    Per tutti vige comunque la solita regola: l'educazione.
    Grazie per gli interventi.

    RispondiElimina
  3. peccato sabinamente una volta era eccezionale mo però si è perso nella politica anche se non vogliono ammetterlo

    RispondiElimina
  4. Ma perché, fare copia incolla della rassegna stampa è politica?

    RispondiElimina
  5. è un grosso limite che prima non avevate!

    RispondiElimina
  6. ma il diretto interessato non commenta?è troppo orgoglioso o aspetta ordini in alto,per rispondere?

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione