lunedì 18 aprile 2011

Smentiamo con i fatti una fesseria

C'è chi vorrebbe far passare per buona una fesseria.
La fesseria sta nell'affermare che la politica a Magliano non ha mai dato peso al referendum secessionista in quanto, da entrambi gli schieramenti, è mancata l'adeguata informazione.
Ma è proprio vero tutto ciò?

Clicca sull'immagine per saperne di più

NO, ASSOLUTAMENTE.
Il Partito Democratico di Magliano Sabina ha fin dal primo giorno, per mesi, fatto informazione tra i suoi iscritti e attraverso questo blog andando ad analizzare alcuni aspetti della vita quotidiana, anche burocratici, che ne siamo convinti e i fatti lo dimostrano, nemmeno questa amministrazione aveva a conoscenza.

Lo abbiamo sempre fatto con l'intenzione di fornire a tutti i cittadini una base su cui iniziare un cammino importante di riflessione.
Lo abbiamo fatto anche nella nostra assemblea degli iscritti del 26 marzo scorso.
Lo abbiamo fatto esortando,anche sulla stampa localeclicca e leggi l'articolo di giornale, il sindaco a delineare il progetto con cui Magliano avrebbe dovuto agire da protagonista nella nuova provincia e nella nuova regione.

Dopo mesi di silenzi e di accuse e dopo che anche la Regione Umbria aveva smentito ogni incontro con questa amministrazione, la decisione, a tempo ormai scaduto, di ritirare la delibera senza aver mai coscenziosamente affrontato con i cittadini il problema, senza ancora ad oggi aver definito il progetto per il futuro.
L'unica cosa certa è che a maggio andremo a votare per un referendum che nemmeno il sindaco Graziani e questa amministrazione incoerente vogliono piùclicca e ascolta l'intervista di Graziani al TGR Lazio, ci ritroveremo a pagare le spese referendarie in toto, sapendo unicamente che tutto questo era l'arma, risolutiva secondo alcuni infallibili strateghi della politica, che ci avrebbe consentito di salvare il Marzio Marini.
Sappiamo tutti, purtroppo, come è andata a finire.

25 commenti:

  1. "Ormai la macchina è in movimento, le spese ci saranno, la votazione si effettuerà (almeno stante le ultime notizie), chi vorrà potrà andare al voto ed esprimere liberamente tale diritto.
    In quanto a come voterò credo che interessi pochi, io sono una singola persona, non ho alcun incarico di partito, ho, se vogliamo essere precisi, quello di far parte del direttivo provinciale dello SPI(sindacato pensionati italiani) CGIL.
    Vero, in alcuni passaggi mi sono espresso che andrò a votare e che voterò per il NO e il motivo mi sembra sia stato ben sviluppato in questo post".

    Questa la parte riguardante l'indirizzo di voto da parte del sottoscritto.
    Ma quello del circolo PD di Magliano?
    Possibile le debba rilevare sempre io certe omissioni?
    Da questo articolo quell'anonimo, ma anche chi legge, si sarebbe o si sarebbero attesi un indirizzo di voto e questo non è indicato.
    Allora poco più di prudenza a volte sarebbe necessaria, un giorno in più, od uno in meno per far conoscere proposte chiare, in politica non sono un secolo.

    RispondiElimina
  2. ma possibile che ogni cosa non te sta mai bene? mamma mia quanto sei polemico

    RispondiElimina
  3. Non sono polemico, non lo sono mai, mi chiedo le cose che altri si chiedono ma non le scrivono.
    Me ne vuoi fare una colpa?
    Quello che manca a questo cazzo di paese è la chiarezza, pensando che gli altri siano tutti scemi.
    Gli equivoci alla lunga emergono così come sono emersi in questa maggioranza che ci amministra.
    Vogliamo fare la stessa cosa anche noi?
    Io non ci sto.

    RispondiElimina
  4. sempre più arrabbiata18 aprile 2011 18:59

    la gente mio caro fogliano si è svegliata!si documenta e fa le propie scelte no come te che ti fai comandare da qualcuno e suuuuuu basta con questa ipocrisia!

    RispondiElimina
  5. La gente si e' svegliata? Magari lo avesse fatto davvero qualcuno ora sarebbe gia' a casa e qualcun'altro si metterebbe seriamente a lavorare!
    Ma per favore!

    RispondiElimina
  6. E comunque tengo a precisare:
    Qui si può, si può essere anche non concordi ed esprimere critiche (sempre costruttive) e dissenso senza che nessuno prima legga e poi se gli pare opportuno, pubblicare o meno un determinato commento.
    Questo si definisce confronto aperto, aperto e leale, che può soltanto fare bene alla democrazia ed al rapporto tra persone e pensieri diversi.

    RispondiElimina
  7. beppe grillo maglianese18 aprile 2011 22:21

    credo che i maglianesi abbiano le tasche piene sia di voi sia della maggioranza.A magliano si deve alzare un forte vento di dissenso e protesta verso tutti e cominciare una nuova stagione fatta da gente capace giovane e leader di se stessa.

    RispondiElimina
  8. e nun finisce qui...18 aprile 2011 22:26

    Si, Potito Salatto con manili, gobbi e compagnia bella.
    Ce ne mancava uno! Chiudete pure i portoni che semo tutti.

    RispondiElimina
  9. un poru contadinu18 aprile 2011 22:29

    Vedrete tra qualche giorno, giù pe scale ce se scapicolleranno per scappà pe primi.

    RispondiElimina
  10. beppe grillo maglianese18 aprile 2011 22:32

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  11. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  12. beppe grillo maglianese18 aprile 2011 22:46

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  14. Invitiamo il commentatore beppe grillo maglianese e l'anonimo ad usare termini più consoni e civili nello sviluppare la discussione. Aggettivi come miserabile/i o erbadipendente non possono essere tollerati.
    Non costringeteci ogni volta a operare la solita irritante censura.

    Inoltre vogliamo aggiungere come tutte le posizioni sono ben accette in questo blog.
    Le considerazioni politiche invece le trarranno direttamente i cittadini attraverso i fatti concreti.
    Il tempo ci dirà chi davvero aveva ragione.

    Grazie

    RispondiElimina
  15. oh ma l'avete visto magnamo insieme?
    pe non sbajà più, dopo che hanno tagliato il pezzo dove c'era la critica a graziani hanno preso e cancellato tutta la lettera del cittadino.
    ah bravi!

    RispondiElimina
  16. mazza e piccone20 aprile 2011 08:01

    Plaudo all'iniziativa di Sabinamente di organizzare, per il giorno 29/4 p.v. un forum aperto ai cittadini, ai partiti e alle associazioni per dibattere la questione dei vantaggi e svantaggi del passaggio in Umbria.Ritengo che l'iniziativa debba essere pubblicizzata con affissione di manifesti in tutto il territorio.Mi auguro che tutti partecipino e diano il loro contributo di studio e di idee. Spero ardentemente che il dibattito e il confronto costruttivo siano forieri di una nuova stagione politica locale che, a prescindere dall'appartenenza ai partiti o alle varie associazioni, porti ad una coincidenza dell' obbiettivo di maggioranza e minoranza di restituire a Magliano e ai maglianesi la dignità affossata.Mi permetto di consigliare ai promotori e agli aderenti all'iniziativa di costituire una commissione congiunta per lo studio e l'approfondimento della legislazione e delle normative regionali (e provinciali) di Umbria e Lazio nei settori specifici che più possono interessare i cittadini( sanità, agricoltura, urbanistica, industria e commercio, viabilità etc.)affinchè possano esserne illustrate le differenze e possa essere valutata la convenienza dell'opzione.Un abbraccio a tutti

    RispondiElimina
  17. e questo a 20 giorni dal voto? Fatela finita. Ridicoli.

    RispondiElimina
  18. spero che questo blog e il partito disertino la buffonata di Fascistamente. Voi e noi del partito abbiamo informato e quando l'abbiamo fatto c'è stato qualche "sapientone" che ci diceva che eravamo cassandre oppure che eravamo in mala fede oppure che con il nostro atteggiamento abbiamo fatto chiudere l'ospedale. Per favore Di Basilio mandali a quel paese altrimenti ti straccio la tessera in faccia. Adesso lascia i "sapientoni" alla loro commedia. Noi abbiamo altro a cui pensare. L'ospedale e molto altro. Lasciali giocare. I loro giochini e capricci costeranno almeno 30mila euro ai cittadini. Questo dobbiamo dirli. Quelli sono solo servi. Su questa storia noi possiamo camminare in piazza a testa alta! Abbiamo avuto sempre e solo una posizione. Non dobbiamo giustificarci davanti a due fascistelli!

    RispondiElimina
  19. mazza e piccone20 aprile 2011 20:08

    Quello che dici dimostra che sei solo un intollerante che non accetta il confronto civile su argomenti su cui tutti hanno diritto di esprimersi.Il referendum è la massima espressione della democrazia come da sempre riconosciuto dal tuo stesso partito e se sei contrario al voto o al passaggio in Umbria dovresti utilizzare il blog per spiegarne, piuttosto, le ragioni.Qui i fascisti non c'entrano perchè il fascismo è morto nel '45 come pure, vorrei ricordarti, che il comunismo è morto con la caduta del muro.Dal modo di esprimerti, però, sembrerebbe che non te ne sei accorto perchè sei ancora intento a rovistare tra gli scheletri del passato. Di Basilio, che è una persona intelligente,potrà spiegarti, se avrai la voglia di affrontare un discorso serio, che il progresso si trova in tutt'altra direzione rispetto a quella che hai preso tu.

    RispondiElimina
  20. grazie alle capocce come te buttiamo nel cestino 30mila euro! Per favore Di Basilio ignorali. Dobbiamo fare le manifestazioni e tanto altro. Lasciali a masturbarsi il cervello. Qui c'è solo una verità: un'amministrazione di incapaci che ha promosso un referendum per poi rimangiarsi tutto facendo pagare i suoi capricci a noi. Adesso i suoi "amichetti" vogliono fare questa buffonata per fargli pulire la faccia. Non l'hai capito Di Basì che te vogliono mette immezzo? Se non lo capisci allora fai come vuoi. Ribadisco. Siete fascistelli!

    RispondiElimina
  21. Poi fascistello del cavolo, non sei nemmeno attento. E' da novembre, da quando i tuoi amichetti si sono inventati questa buffonata, che noi del Pd diciamo alla gente perché eravamo contrari! l'abbiamo fatto su questo blog e in giro. Quando i tuoi amichetti hanno capito che avrebbero preso una bastonata di quelle clamorose allora si sono ritirati. Sono mesi che spieghiamo ai cittadini le ragioni delle nostre posizioni. Adesso perché dobbiamo farlo davanti a voi. chi siete. Sto c...zo? Scusatemi la volgarità ma quando ci vuole ci vuole. Se volete sapere il perché delle posizioni basta leggersi quello che si scrive qui. O vi sa fatica anche questo?

    RispondiElimina
  22. Teniamo a precisare giusto un paio di cose:

    1)l'anonimo "mazza e piccone" non parla a nome di nessuno di sabinamente poichè ignoriamo chi egli sia. E' facilmente anche riscontrabile dall'ora quando ad esempio qualcuno di noi è a fare gli allenamenti della pallavolo e
    comunque se non ci credi puoi benissimo fattelo dire dai gestori del blog che possono in un battibaleno incrociare gli indirizzi i.p.

    2)per i contenuti dei tuoi messaggi lasciamo al giudizio di chi legge quanto detto nella semplicità di un anonimato di comodo. Certo che ne dici parecchie, ma lasci il tempo che trovi.

    3) Il forum nasce proprio per far dire ad ognuno la sua e qualora ti fosse sfuggito il tema è anche il referendum in se e per se. Nessuno ti vieta di venire a dire che è una emerita cavolata, che è uno spreco di soldi e che l'amministrazione ha sbagliato tutto, poichè sono argomenti sui quali abbiamo voce in capitolo quanto la tua. Certo li bisogna venire con la faccia e
    dimostrare che in primis non si è servi della propria identità.

    Ci scusiamo con la redazione, ma dovevamo rispondere.

    RispondiElimina
  23. E allora anche se quell'anonimo non mi riguarda, sottoscrivo io per lui tutto quello che ha scritto.
    Vero è che ci sono varie forme per esprimere consenso o dissenso, ma torno a ribadire che tutto quello che ha scritto è sacrosanta verità.

    RispondiElimina
  24. Ma scusate perché il Pd deve venire da Lorsignori a giustificare la sua posizione che è stata la stessa sempre. Ribadisco. Chi siete? Sto ca..zo? Forse vi è sfuggito così presi ad incessare i vostri padroni ma il partito ha in queste settimane sentito la gente e parlato con la gente di questo tema. Non abbiamo, a differenza vostra e dell'amministrazione fatto quattro chiacchiere al bar. Adesso dopo aver avuto la faccia di andare ad ascoltare i cittadini, aver preso una posizione coraggiosa per il bene di tutti anche quando appariva impopolare, aver espresso tutto per due volte nella massima assemblea cittadina che è il consiglio comunale arrivate voi e pretendete di farci l'interrogazione. Ripeto, Chi vi credete di essere? Avrei capito se questa domanda fosse stata rivolta a chi, come i vostri amichetti, cambia idea ogni quarto d'ora. Ma noi ne abbiamo avuta sempre e solo una. L'operazione subdola è ancora una volta la stessa: quella di far credere alla gente che siamo tutti uguali. No amici belli! Se stiamo facendo una figura di cacca in tutta Italia la colpa è dei vostri amichetti. E, ripeto, il Pd dovrebbe pensare a cose e persone più serie. Altro che i vostri capricci.

    RispondiElimina
  25. Parliamo con educaziome21 aprile 2011 07:04

    FASCISTELLO!!!sei propio te non accetti il confronto sei arrogante e VOLGARE ....sono simpatizzante del PD ma non ho i PARAOCCHI come te non sono schiava di nessuno, sono libera nel pensiero.UN SALUTO A TUTTI.

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione