mercoledì 25 maggio 2011

Altre indiscrezione sulla crisi dell'amministrazione



Certo che saranno anche superficiali, ma alcune considerazioni vanno proprio fatte. Maggioranza che gode di grande salute, dicono loro. Maggioranza traballante, preferiamo dire noi. E’ il gioco delle parti? Non crediamo proprio.
Nell’attesa che si svolga il consiglio comunale che sancirà con ogni probabilità la spaccatura interna alla “invincible armada”, con l’Udc locale pronto a costituire gruppo consiliare proprio, registriamo altre indiscrezioni. Mentre l’assessore Ruggeri parla di frizioni sanate con sereno e pacato dialogo, e si sforza di ostentare una normalità quasi imposta sui giornali, alcune accreditate voci provenienti dall’interno della maggioranza raccontano di lettere di dimissioni del vicesindaco e dell’assessore al bilancio pronte per essere presentate, per poi essere altrettanto prontamente riposte in un cassetto.
Subito dopo la decisione di chiedere la separazione consiliare, con il coordinatore Romei che parla di mancanza di condivisione delle linee amministrative e il vicesindaco Di Giamberardino che invece parla di azione di rafforzamento della maggioranza.

Tante parole, molta confusione. E come al solito alle tante parole non seguono i fatti, come quando fu lo stesso Di Giamberardino a parlare sui giornali di tessera Udc stracciata in caso di chiusura dell’ospedale.

L'ospedale ha chiuso i battenti, ma l'esponente Udc è ancora li.
Consuetudine di questo partito, dire e fare tutto il contrario di tutto.
Oppure ordini che provengono dai vertici alti, ordini chiari, precisi, quelli di tenersi stretta una poltrona che consentirebbe all’Udc un posto in una maggioranza amministrativa che rischierebbe invece di cadere definitivamente nelle mani del Pdl, lasciando la formazione centrista nel limbo degli anonimi.
E nel frattempo impazza la vicenda delle delibere sugli LSU dove ritroviamo tutti i protagonisti principali di questo complicato puzzle.
Il vicesindaco, coinvolto nella vicenda con un aggravante in più rispetto agli altri due, quella di aver presieduto una delle giunte che hanno sancito l’aumento salariale per alcuni lavoratori socialmente utili(compresa la propria moglie) tra i quali, come già detto, rientrano mogli e cognate di alcuni degli assessori.
L’assessore Ruggeri, esperto politico maglianese che nei sui 25 anni passati tra maggioranza e minoranza non era ancora riuscito a capire, o forse a conoscere, la semplice regola imposta dal TUEL in tema di conflitto di interessi; l’assessore nella sua distrazione ai giornali di questi giorni parla, tacendo sulla sua posizione, in difesa del terzo protagonista, l’assessore Boccoli, coinvolta nella vicenda per la presenza della propria cognata.
“Parlare poi di un interesse privatistico da parte dell'assessore Boccoli mi sembra del tutto fuori luogo, visto che si parla sì di un parente, ma acquisito e facente parte di un'altra famiglia”, afferma l'assessore ai lavori pubblici.
Anche qui l’assessore Ruggeri dimostra di non conoscere quello di cui parla.

Il Codice Civile all’art. 78 parla di affinità come di “vincolo tra un coniuge e i parenti dell'altro coniuge” compreso in questo caso la posizione dei cognati che sono considerati, anche per l’INPS, affini di secondo grado.
Quindi parlare dell’assessore Boccoli, contrariamente a quanto dichiarato da Ruggeri, è tutto fuorchè fuori luogo. Piuttosto che difendere le cause altrui forse l’assessore distratto avrebbe fatto meglio a tutelare la propria posizione che per numero di presenze nelle delibere di giunta è proprio la più delicata.
E’ in questa situazione che si stanno dunque delineando gli scenari politici futuri di Magliano e di questa amministrazione.

Tira aria di crisi? Forse più che di aria dovremmo parlare di bufera!

10 commenti:

  1. Questa mattina girava voce che sul giornale dovevano esserci pubblicate le dimissioni del vicesindaco,ho pensato,vuoi vedere che è uno scherzo di carnevale? ho riflettuto ..in che mese siamo?..maggio ..carnevale è passato gia da3 mesi (piu o meno). BOOOO!!!!
    Guarda un po' questi del UDC come si divertono a fare scherzi,visto che in comune non gli fanno muovere paglia ,si sfocano a prendere per i fondelli i loro alleati e farli stare sulle spine!?.
    Questi del UDC so proprio FURBI,so proprio delle BIRBE!!!!!!!!

    RispondiElimina
  2. vorrei esprimere un mio pensiero. è incredibile notare come nella sfera dei blog le uniche voci politiche e informative siano proprio quelle di magliano democratica. io laavoro fuori magliano e ringrazio i responsabili di questo spazio virtuale che mi danno la possibilità di informarmi e di tenermi aggiornato. certo in questo blog si trovano spunti di riflessione politica ma la forza è che sono accompagnati sempre dai fatti. ho visitato anche altri blog e sono rimasto deluso perchè manca l'informazione e ogni commento è rivolto a denigrare l'avversario politico. in alcuni casi anche in maniera dispreggiativa. vi chiedo da lettore assiduo di non fare in modo che anche questo blog segua le orme degli altri nei commenti e di mantenere il rispetto e l'educazione. in quanto all'azione politica molti hanno già avuto modo di ricredersi di alfredo graziani in prima persona e di tutto il contorno, e di notare come il partito democratico di magliano sia migliorato rispetto all'epoca di lini. è ora di cominciare a progettare il futuro.
    grazie e a presto

    guido

    RispondiElimina
  3. E ci mancavi giusto te per darci delle lezioni.
    Non ti sembra alquanto presuntuoso esprimere pensieri che non rispondono alla realtà?
    Dovresti sapere che un blog non è un notiziario, i blog non sono tutti uguali, i blog sono diari virtuali dove ognuno può scriverci tutto quello che vuole.
    Opinioni, sentimenti, notizie, critiche, sberleffi, si, anche sbeffeggiare questo o quel personaggio.
    Mentre invece io vedo troppa informazione e troppo poca politica.
    Un blog non deve testimoniare audience, un blog politico deve sapere esprimere una linea chiara e decisa sulla politica da condurre ad esempio in una cittadina come Magliano, ma non solo.
    Hai ragione invece quando sottolinei che tale blog non deve scendere ad infimi livelli di subcultura quali quelli che a volte si notano tra i visitatori.
    Non vorrei diventasse come ad esempio "adsence", che se clicchi più volte su di un banner pubblicitario del tuo blog, acquisisci più punti per trasformarsi nel tempo in danaro.
    Ci sono ci sono altri blog a Magliano! basta tu vada sul lato sinistro dell'home page e troverai un elenco di quelli si possono cliccare.
    Ad esempio "apriletaurus", ma anche "sabinamente", "terra".
    Credo che una iperattività politica quale quella si riscontra a Magliano, non la si vede da nessuna parte in rapporto agli abitanti, e questo lo si deve a persone che come me in questo momento si dedicano ad esprimere delle opinioni dibattento le problematiche quali la tua ad esempio.
    Buona giornata Guido.
    carlo

    RispondiElimina
  4. FALCONE
    «"Magistrato tenacemente impegnato nella lotta contro la criminalità organizzata, consapevole dei rischi cui andava incontro quale componente del 'pool antimafia', dedicava ogni sua energia a respingere con rigorosa coerenza la sfida sempre più minacciosa lanciata dalle organizzazioni mafiose allo Stato democratico. Proseguiva poi tale opera lucida, attenta e decisa come Direttore degli Affari Penali del Ministero di Grazia e Giustizia ma veniva barbaramente trucidato in un vile agguato, tesogli con efferata ferocia, sacrificando la propria esistenza, vissuta al servizio delle Istituzioni".»WIKIPEDIA.


    E'importante non dimenticare FALCONE. LA MOGLIE E GLI UOMINI DELLA SCORTA. EROI CI SI NASCE.

    RispondiElimina
  5. un lettore attento25 maggio 2011 18:04

    Non capisco questo tuo astio , ad un commento cosi lineare,austero, diritto, essenziale, limpido.

    Condivido pienamente, il Sig. Guido,e il suo commento.

    RispondiElimina
  6. Vedi caro lettore, sei proprio l'esempio più evidente di quello che ho scritto e di quello che ha scritto anche Guido, cioè:
    "vi chiedo da lettore assiduo di non fare in modo che anche questo blog segua le orme degli altri nei commenti e di mantenere il rispetto e l'educazione".

    Tu ti sei comportato proprio in questo modo, e non solo adesso.
    Gli aggettivi che hai usato copiandoli ed incollandoli come tuo costume hanno un senso si, ma non in questo caso poiché l'astio a me sembra lo stia rivelando tu.
    Esercitati un poco a scrivere qualcosa di più costruttivo, anche in polemica, ma con raziocinio.
    carlo.

    RispondiElimina
  7. Redazione Magliano Democratica26 maggio 2011 16:20

    allora, questo tipo di commenti non sono graditi. la regola è sempre la stessa: educazione e buon senso nel commentare. ma come al solito, e come spesso accade, il solito provatore e il solito provocato che ha di queste reazioni.
    ritorniamo sulla retta via di buon comportamento e non ci sarà nulla da eccepire su ogni tipo di commento.
    e per una volta la si faccia finita di insinuare sull'operato di chi gestisce questo blog, sempre nel massimo della correttezza e dell'onestà.
    grazie.

    RispondiElimina
  8. "e per una volta la si faccia finita di insinuare sull'operato di chi gestisce questo blog, sempre nel massimo della correttezza e dell'onestà".
    Per quello che riguarda il "provocatore ed il provocato" dal punto di vista del partito sono in linea di massima daccordo si, ma mai eviterò di replicare nella maniera che ritenga più opportuna a qualsiasi soggetto modello "lettore attento".
    Ed anche in questa puntualizzazione della redazione rintego avere qualcosa da ridire.
    A volte un determinato commento/richiamo è giusto e sacrosanto, bisogna avere il senso delle proporzioni però perché personalmente non insinuo mai, espongo come mio diritto, essendo iscritto a questo partito, opinioni in merito non solo alla politica ma anche a come si "gestisce" un blog.
    Ad esempio la parte che ho virgolettato l'avrei omessa perché è qualcosa in più, qualcosa che genera ulteriori polemiche senza raggiungere affatto lo scopo prefissato, quello cioè di addolcire un precedente scambio di vedute...
    Sarebbe come quando si sbucciano i carciofi, quando si crede di essere giunti al tenero, si tolgano altre foglie.

    RispondiElimina
  9. DA MAGLIANO INSIEME

    " firmato badoglio ha detto...
    Ma vogliamo reagire con veemenza contro questi signori,un esempio attaccano i manifesti non nei posti giusti vai una bella multa.Non bisogna essere buoni mai contro chi fa' di tutto per screditarci.Basta con il buonismo sbagliano pagano poi vorrei avere informazioni sulla sezione,se pagano l'affitto,perche' se nn lo pagano allora giu' di brutto senza pieta'.I moralizzatori de sta ceppa..scusate il termine ma quando ce vo'..ce vo'.."



    un esempio attaccano i manifesti non nei posti giusti vai una bella multa.

    Andiamo proprio bene,80 per cento dei manifesti sono illegali,a norma di legge,ci si deve porre un timbro
    il quale indica il pagamento della tassa di affissione,e il tempo che deve essere esposto. (Regolamento affissioni)


    " vorrei avere informazioni sulla sezione,se pagano l'affitto,perche' se nn lo pagano allora giu'"


    ma famme capi? ma che la sede è del comune!


    Ci vuole molta pazienza a chi commenta senza essere informato.


    un saluto maloox

    RispondiElimina
  10. Maloox, io non lo avrei neanche commentato.
    Lo avevo letto anch'io ed è sempre il solito provocatore di professione che si diverte a ricordare fatti e personaggi di quei tristi venti anni.
    Certo che un blog che raccoglie "sta munnezza"... ci da la dimensione precisa di quello che successivamente possano sviluppare in una amministrazione comunale.

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione