lunedì 23 maggio 2011

Arsenico nell'acqua: ecco cosa non fare

Da quanto abbiamo appreso anche dalle pagine dei quotidiani locali, e dato il permanere dell'ordinanza comunale sulla non potabilità dell'acqua del civico acquedotto emessa nel mese di aprile, la concentrazione di arsenico presente è di 17 microgrammi/litro.
Qualche settimana fa pubblicammo una tabella che il comune di Civita Castellana ha inviato a tutti i cittadini del comune viterbese riassumendo gli usi e le limitazioni per l'acqua alle diverse concentrazioni di arsenico.
Vogliamo riportare proprio quell'informativa per cercare di avvisare i cittadini maglianesi del rischio che si corre nell'utilizzare l'acqua pubblica per scopi alimentari, fino al ritiro dell'ordinanza.

Con 17 microgrammi/litro non è possibile utilizzare l'acqua come bevanda per i bambini di età inferiore a 3 anni e per donne in stato di gravidanza; per cucinare cibi per bambini di età inferiore a 3 anni e per donne in stato di gravidanza; per reidratare i cibi liofilizzati o per sciogliere latte in polvere o altre polveri alimentari.

Invitiamo tutti i cittadini maglianesi ad osservare queste piccole accortezze a salvaguardia della propria salute

4 commenti:

  1. ma invece di fare tante chicchiere perchè questi signori che stanno in comune e gestiscono tutto non danno anche qualche risposta??????????????????????
    l'acqua è potabile??????????????
    anche li alla fontanella hanno scritto che c'è un sistema che toglie l'arsenico, allora c'è. ma perchè non viene riportata alla normalità la situazione??????????????

    RispondiElimina
  2. perche' le bugie se li mangiano!
    Tanto per loro c'e' l'aperitivo quotidino dvanti ai bar che ce fanno con l'acqua!?

    RispondiElimina
  3. una mattina mi son svegliato24 maggio 2011 06:32

    E' veramente fuorviante come una persona in due anni possa cambiare il modo di pensare,su tutto,anche su quello che è abc della vita.Alcuni suoi coetanei dicono "è stato sempre cosi" A me non sembra. L'unica cosa in lui che forse é cambiata é l'arroganza, il modo di porsi da sapientino e forse la cosa piu' grave è quella di non stare a sentire nessuno.
    TOGLIATTI diceva: bisogna saper ascoltare pure i bambini di 10 anni.
    Ma i detti dei nostri nonni non sbagliano mai:"chi va con il zoppo
    impara a zoppicare".
    Esaminiamo il famoso zoppo soprannominato TREPIEDI,se lo è portato dietro per tanti anni di militanza politica.MA se in 25 anni di politica la sua massima carica è stata diventare assessore,qualche dubbio mi viene, forse non è poi un gran che come politico!

    RispondiElimina
  4. Non sono ne stupido ne cieco.25 maggio 2011 00:20

    Ancora col sindaco che .... poverino.... è bravo, è buono, non è colpa sua, è una vittima, chi glie lo ha fatto fare.... e invece no!!! è lui lo scandalo di questo comune, è lui il responsabile, è lui quello con le manie di grandezza, è solo e sempre lui quello che ha distrutto l'armonia di questo paese e non vorrei adesso che l'unico responsabile sia Ruggeri, che lui faccia da capo espiatorio, che venga posto sulla pira e bruciato.
    No, dovesse avvenire non lo permetterò, anche se sono sempre stato uno dei suoi maggiori accusatori.
    Sarebbe troppo semplice farla franca vero alfredino?.....

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione