martedì 21 giugno 2011

Incontro con il sindaco

clicca sull'immagine per ingrandire

E' atteso per oggi nel tardo pomeriggio l'incontro tra il capogruppo di Rinnovamento Democratico Francesco Urbanetti e il sindaco Graziani per avere il quadro completo sugli ultimi incontri decisivi per il futuro del Marini. L'incontro richiesto dal PD e dalla minoranza era stato fissato prima per la giornata di ieri e successivamente rimandato a oggi.
Attendiamo dunque di capire quali saranno le strategie dell'amministrazione per il parere che dovrà consegnare sulla medicina cinese alla ASL di Rieti nei prossimi giorni.

10 commenti:

  1. senza commenti.21 giugno 2011 16:02

    Azz... adesso pure l'anticamera!!!???
    In quale pozzo nero siamo caduti.

    RispondiElimina
  2. mattia iacobelli21 giugno 2011 16:12

    secondo me ci vuole più rispetto per il lavoro di tutti. mi dispiace ma dalle ultime cose lette occorre molto più rispetto. ognuno di noi sta facendo la propria parte ma con l'onestà che ci contraddistingue. determinate affermazioni come questa qui sopra lasciano senza parole proprio perchè pensieri come questo rischiano di affossare ogni speranza e ogni azione a fin di bene per questo paese. siamo davvero pronti a questo?

    RispondiElimina
  3. senza commenti21 giugno 2011 17:44

    C'è uno "stato" in più e me ne scuso.

    RispondiElimina
  4. senza commenti21 giugno 2011 17:51

    Mi si spiega del perché non appare un mio commento?

    RispondiElimina
  5. senza commenti21 giugno 2011 17:53

    Si legge un comunicato in prima pagina senza ulteriori commenti ne notizie sulle cause eventuali di un rinvio.
    E non mi sembra l'incontro sia dovuto per una questione di rilevante strategia politica o quant'altro, si tratterebbe esclusivamente di rendere informata la minoranza sull'andamento di trattatve in corso tra il sindaco ed il DG Gianani per il futuro del nostro ospedale.

    Cos'è una nuova proposta di cambiamento di linea? Lo fosse basta discuterne nelle dovute sedi e che comunque per me avrebbe dovuto essere stato un dovere da parte della maggioranza informare la minoranza, dovere del sindaco informare oltre che un diritto a ricevere tali informazioni da parte di Rinnovamento Democratico.

    Questa si definisce DEMOCRAZIA, diritto delle minoranze ad essere informati, che è cosa diversa dal ricevere favori.

    RispondiElimina
  6. SI MANIPOLA ANCHE QUI EH!!

    RispondiElimina
  7. Redazione Magliano Democratica21 giugno 2011 20:57

    prima di parlare e dare fiato ai denti sarebbe meglio leggere i commenti. il commento "manipolato" è stato spedito più volte dall'utente in questione e la piattaforma su cui si basa il blog ha riconosciuto per tanto tale commento come spam. lo abbiamo individuato e ripristinato. prima di mettere in dubbio la buona fede degli altri meglio guardarsi dentro.
    grazie

    RispondiElimina
  8. senza commenti21 giugno 2011 21:12

    Lo spam lo si attiva poiché non è automatico e lo si attiva su determinati commenti provenienti dallo stesso IP.
    Si presume pertanto che i commenti provenienti dal mio IP siano controllati dall'antispam e pertanto controllati prima di essere pubblicati.
    Non che me ne importi un gran che, ma cosi, tanto per essere precisi.

    RispondiElimina
  9. Qualcuno mi spiega perché nel 2008 quando l'allora assessore alla sanità della Regione Augusto Battaglia veniva a Magliano per potenziare l'ospedale con nuove sale operatorie e lavori a go go trovò il modo di protestare perché, giustamente le ambulanze erano senza medici. O almeno i medici non riuscivano a coprirle tutte e le raggiungevano con le automediche (le cazzate le hanno sempre dette!). Quelli dell'allora Ds furono talmente antidemocratici da far incontrare quello che non era nessuno (Graziani) con Battaglia che, sempre perché era antidemocatico, prese impegno a studiare insieme una soluzione. Punto. Qualcuno mi spiega perché Graziani protesta contro un assessore che potenziava l'ospedale e invece dice alla gente che bisogna stare buoni contro chi ha chiuso l'ospedale? Mi spiega perché nel 2008 il Pronto Soccorso e l'ambulanze senza medico non bastavano mentre oggi bisognerebbe accontentarsi di un punto con medici ospedalieri? Qualcuno mi spiega perché contro quelli di prima bisognava protestare e contro gli amici di questi amministratori invece no. La risposta è semplice dell'ospedale a Graziani e Co non gliene mai fregato un tubo. Facevano tutte quelle scene solo per protagonismo e per conquistare il comune. Conquistata la poltrona hanno fatto chiudere l'ospedale impedendo alla gente, con intimorazioni vere e proprie o raccontando cazzate, di protestare. Ovviamente i fatti del 2008 sono tutti ampiamente documentati.

    RispondiElimina
  10. Sono veramente contento di questo commento cosìcché mi sento in qualche modo incoraggiato dopo avere esposto molto sinteticamente il mio pensiero sul modo di rapportarsi con questa maggioranza.
    Lo ripeto a scanso di equivoci assumendomi con il mio logo tutte le responsabilità politiche e legali:

    Azz... adesso pure l'anticamera!!!???
    In quale pozzo nero siamo caduti.

    Che in sintesi voleva dire di rifiutare tale rinvio, perché non si può stare ai comodi di questo novello "sor pampurio".

    E' vero, ho condiviso di avere un incontro per conoscere l'andamento degli incontri, ma un partito è un Partito, e quello democratico rappresenta in campo nazionale la maggioranza relativa e non si può sottostare ai capricci di quest'uomo...

    Adesso ripetimi pure quello che hai detto poco fa.

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione