giovedì 9 giugno 2011

Resoconto di una mattina di tensioni

ASSURDO, SCONCERTANTE, VERGOGNOSO.
Forse dovremmo usare ben altre parole, molto più forti e molto più significative per poter esprimere al meglio quanto accaduto questa mattina presso il Marzio Marini.La visita del DG Rodolfo Gianani non può non far scalpore ma soprattutto non può non far scalpore il comportamento del primo cittadino Alfredo Graziani e di tutti i componenti di questa maggioranza.

Nessun preavviso, nessuna comunicazione. Un silenzioso benvenuto fatto occultando a tutti la presenza di Gianani, del consigliere regionale Lidia Nobili e del Sub commissario Spata.
Il sindaco afferma di essere stato avvisato nelle prime ore del mattino, altre fonti autorevoli quali quelle delle rappresentanze sindacali, parlano di un avviso pervenuto già nella serata di ieri.
Sta di fatto, qualunque fosse la versione più corrispondente alla realtà, che i cittadini e la stampa stessa non è stata affatto avvisata, quasi si volesse far passare, come al solito, tutto in sordina.

Grazie all'intervento del comitato Salviamo il Marini e a questo blog, la notizia in pochi minuti è giunta alla gente e ad alcuni giornalisti pervenuti sul posto.
Poco, molto poco rispetto a quello che si sarebbe dovuto aspettare Gianani; poco più di una ventina di persone inferocite che hanno letteralmente preso a mal parole il massimo dirigente dell'ASL.

In tutto questo un atteggiamento incomprensibile del sindaco e di tutta la maggioranza che saputa della notizia ha evitato di infomare e di coinvolgere la cittadinanza. Ancora più sconcertante il comportamento di Graziani che, nel momento in cui Gianani si è trovato a tu per tu con la popolazione maglianese, ha preferito abbandonare il campo ostentanto un finto nervosismo.
Si finto, perchè ci saremmo aspettati una responsabilità maggiore nei confronti di quanti avrebbero avuto la possibilità per la prima volta di poter discutere con l'esecutore del piano Polverini, non una resa preceduta da un silenzio. E invece l'abbandono della scena proprio nel momento più decisivo.

Ci chiediamo a questo punto, e con questi fatti oggettivamente registrati nella giornata di oggi, per quale motivo qualche settimana fa si è manifestata l'intenzione di una "rivolta" contro Gianani, sponsorizzata sui giornali con il nefasto risultato di annullare l'incontro, per poi, nel momento cruciale, abbandonare la scena senza neppur aver avvisato quanti sarebbero voluti intervenire?

Di quale gioco siamo vittime inconsapevoli?

I consiglieri di maggioranza Gatti e Falcetta intervenuti insieme al sindaco nel ricevere una sempre più inopportuna Lidia Nobili che, a fasi alterne, si presenta a Magliano dopo essersi professata convinta della bontà del piano Polverini.
I sindacati che dicono di essere a conoscenza della visita di Gianani già da ieri.
Graziani che si dice pronto alla "sommossa" e nel momento della reale resa dei conti dà pacche sulle spalle nel ricevere ora il PDL a Magliano, con la visita dell'on. La Loggia, ora Gianani presso l'ospedale.

Ma chi sta tutelando coloro che sono stati colpiti dalle scelte scellerate del centrodestra?
Chi sta tutelando i migliaia di anziani e gli ammalati della bassa Sabina bisognosi di un'assistenza sanitaria adeguata?

E intanto un altezzoso Gianani si è trovato a recitare la solita parte del sostenitore dell'intervento economico privato volto alla medicina alternativa cinese davanti a un gruppo di inferociti maglianesi e del comitato cittadino che hanno provato a far valere direttamente le loro istanze e le loro critiche.
Risatine quasi fossero sberleffi e "non lo so" davanti a domande precise che avrebbero fatto innervosire chiunque: ecco Gianani, il manager suggerito da Cicchetti alla presidente Polverini.
E intanto continua lo smembramento dell'ospedale con l'eliminazione anche di parte di quei servizi previsti dal decreto 80.
E' arrivato il momento che qualcuno paghi lo scotto di tutto ciò, e non possiamo di certo essere noi cittadini.

21 commenti:

  1. è una cosa vergognosa se il sindaco è andato via

    RispondiElimina
  2. incazzato nero9 giugno 2011 15:16

    articoli sui giornali contro gianani,istigare la gente a mobilizzarsi alla sua venuta.......dov'era oggi il sindaco,quando gianani ha incontrato i cittadini?è l'ennesima figura da sottomesso alla politica del PDL,si.. sono convinto che ancora una volta ,per non suscitare marasmi,ha tagliato la corda lasciando lo scettro a quell'essere insulso del suo compare!ma di fatto ha di nuovo lasciato la popolazione sola, come sempre .

    RispondiElimina
  3. null' altro da aggiungere a ciò che la redazione di questo blog ha dettagliatamente denunciato.

    RispondiElimina
  4. ma se c'era che cambiava? tanto sono tutti d'accordo!!!!

    RispondiElimina
  5. uno che ci vede chiaro9 giugno 2011 17:27

    si andiamo avanti con la storia del siamo tutti uguali!!!!!
    NO; NO E POI NO!!!!!!
    NON SIAMO TUTTI UGUALI
    Noi gli ospedali, compreso quello di Magliano, li abbiamo ristrutturati per farli continuare a funzionare e meglio.
    E' il CENTRODESTRA, ripeto CENTRODESTRA che li chiude infischiandosene degli investimenti fatti negli anni passati.
    Di che parte sono Cicchetti, Nobili, Costini e compagnia bella, non certo di centrosinistra. Sono loro insieme alla loro compare Polverini che hanno nominato Gianani, Scansano e Festuccia (sic mi vergogno per lui e per il suo passato...credo che per l sua dignità e la sua storia avrebbe dovuto rifiutare l'incarico) e quaindi sono responsabili di questo scempio!!!!!
    Il Sindaco poi è un altro compare sempre di centrodestra (ma lo dice a bassa voce perchè si vergogna) che sono mesi che prende in giro i cittadini di Magliano. A parole combatte, ma nella realtà tiora sempre i remi in barca!!!!!
    Visto prima dice che dobbiamo accogliere Gianani con i pomodori poi lo riceve di nascosto dai cittadini senza dire nulla!!!!Mah rimango allibito!!!!!
    Un ringraziamento al comitato Salviamo il marini e a tutti quei maglianesi che stamattina, a differenza del Sindaco che ha fatto pena, hanno difeso la dignità del nostro paese a testa alta anche senza il Sindaco. A quest'ultiomo dò un consiglio: dopo l'ennesima figura fatta questa mattina perchè non pensa che veramente è finita e che quindi per il bene di Magliano (lei dice sempre che vuole bene a questo paese) non fà l'unica cosa che veramente serve a questo paese e cioè le sue DIMISSIONI IN TRONCO per finire quest'agonia che i cittadini non meritano!!!!!

    RispondiElimina
  6. delusi e indignati9 giugno 2011 17:29

    Sono daccordo con l'ultimo anonimo ma qui siamo arrivati davvero al fondo che piu' fondo non si puo'.
    Qui non si tratta piu' di buon sindaco o meno,qui si tratta di essere uomini o meno, davanti a situazioni dove e' troppo facile comportarsi in questo modo,ovvero,non comportarsi affatto.
    Mi dispiace ho dato il voto a questa gente,ma come tante altre persone di cui ho avuto modo di sentire,non sono mancati davvero gli spunti dove me ne sono fortemente pentit.
    Troppe,davvero troppe, per un paese fin troppo martoriato dal disinteresse per esso e per la sterile boria di chi ancora una volta non riesce minimamente a fare cio' che ha promesso,il bene del paese.
    Si potrebbe dire che "non e' un paese per vecchi" per allinearsi ad un film famoso,ma ci viene piu' spontaneo dire "non e' una commedia,non questa volta almeno".

    RispondiElimina
  7. Adesso un bel cesto di pomodori da sugo a testa riserviamoli per la faccia del sindaco, tanto lui è rosciu e non si noterebbero.

    RispondiElimina
  8. Vi chiedo scusa, non sono potuto essere presente perché ero a Rieti al direttivo dello SPI CGIL e quando Francesco me lo ha detto non ci credevo, non credvo che il sindaco avesse potuto comportarsi in quella maniera. E pensare che ieri pomerigio ebbi ad esprimere apprezzamento per un suo precedente passaggio, la dove poneva in evidenza le spese di questi ultimi mesi da parte della ASL, spese enormemente superiori a quelle della precedente gestione dell'ospedale.
    Davvero inaffidabile, imprevedibile, incapace.
    Cosa aspetta a dimettersi, cosa aspettiamo a raccogliere firme per chiederne le dimissioni; suvvia cittadini, facciamocene una ragione, hanno fallito clamorosamente e prima ne combinino di peggiori, ma a questo punto non so cosa ci possa essere di peggio, mandiamolo a casa in anticipo.
    Si può fare.

    RispondiElimina
  9. Mascalzone latino9 giugno 2011 18:49

    ma la Uil sembrerebbe che era al corrente fin da ieri sera dell'eventuale arrivo del direttore sanitario adolf Gianani.Vengono a majano dicendo che sono stati loro ad riaprire le trattative,e non informano i cittadini dell arrivo di questo nobile signore, veramente cose da quarto mondo.Complimenti gran sindacato, nascondere la verità è segno di poco onestà.

    forse l'anonimo delle 17:02
    parlava del sindaco?

    RispondiElimina
  10. La UIL?
    Lasciamo perdere, ho troppo rispetto per i lavoratori che vi aderiscono. Dico soltanto una cosa, quando un sindacato si autoincensa, vuol dire debolezza e questa deriva da una politica sindacale non consona ad un vero sindacato.

    RispondiElimina
  11. A Magliano abbiamo un'amministrazione unica e Vergognosa senza un pizzico di dignità Umana, importante che ci troviamo tutti al Bar

    RispondiElimina
  12. il primo cittadino questa mattina non era presente insieme alla popolazione per difendere il diritto alla salute. PERCHè???

    RispondiElimina
  13. che vergogna facciamo qualche cosa per far dimettere il roscio senno' questo continua a portare alla rovina il paese......Comunque se il sindaco si e' allontanato solo per un motivo...... Mo ve lo dico era andato a casa a fare un pisolino xche' stanotte non ci ha dormito per la visita del direttore di questa mattina anche se sti buffoni continuano a dire che non lo sapevano.......Ma i sindacati xche' lo sapevano c'e lo deve dire il roscio.......

    RispondiElimina
  14. io avrei una proposta da fare,organiziamo una manifestazione sotto il comune chiedendo di dire ttt qll che sta accadendo veramente al sindaco.io oggi ho visto gianani come provocava i dipendenti qnd parlavano,con qll cavolo di risatina , il sindaco cercava di parlare spiegando al subcommisario spata cosa realmente serviva in qst territorio,ma il dg con la mano faceva il segno di stare zitti e credo che a quel punto o si veniva via o ci si comprometteva.....di certo c'è una gran confusione xk sia la nobili,il dg dicono che gli ambulatori rimarranno quando oggi c'era nervosismo tra i dipendenti che avevano saputo che dalla settimana prossima il primario di oculistica opererà solo a rieti e gli ambulatori saranno ridotti........quindi qualcuno ci faccia il piacere di dirci la verità e se il sindaco vuole bene a sto paese è meglio che si dimetta dato che nel momento del bisogno nn ha voluto guidare la popolazione presente davanti all'esecutore della morte di qst struttura.......che vergogna!innervosirsi si,ma andarsene lasciando la nave con i marinai soli nn ci sto,è da vigliacchi e senza palle

    RispondiElimina
  15. non è una propostaccia anonimo di sopra andiamo sotto al comune è vero, credo che in questo momento il nostro gruccio più grande è capire a che gioco stia giocando il nostro caro sindaco ed il bambinello che si porta sempre dietro, che fa' tanto l'ingenuotto...

    RispondiElimina
  16. non è una propostaccia anonimo di sopra andiamo sotto al comune è vero, credo che in questo momento il nostro gruccio più grande è capire a che gioco stia giocando il nostro caro sindaco ed il bambinello che si porta sempre dietro, che fa' tanto l'ingenuotto...

    RispondiElimina
  17. ottimo resoconto della mattinata con tanto di foto.Proprio di quest'ultima cosa voglio creare l'attenzione,le foto.Non so se qualcuno ,tempo fa ha visto l'inchiesta di striscia la notizia ,dove venivano ripresi medici e infermieri fuori dall'ospedale con la divisa e le scarpe che usano per stare in ambiente "sterile"come sala operatorie o sala di rianimazione,bene anche noi ,documentato suo mal grado ,un medico chirurgo,ieri ,in giro per il cortile con "la divisa "correre dietro a gianani e la nobili,senza preoccuparsi di stare in mezzo alla polvere e quant'altro.La dimostrazione è che si perdono di vista le cose prioritarie e serie per slinguazzare chi ha il potere decisionale,è stato proprio un bel vedere ,complimenti.E non solo costui è riuscito a farsi una passeggiata con le autorità ma anche il consigliere dot.gatti ha fatto la sua parte ,non lasciando un attimo il braccio del dg gianani .Si era formata una vera e propria battaglia a lingue penzolanti.Bravi
    E noi crediamo che i primi a difendere siano tali soggetti ,compreso il sindaco che ha tagliato la corda,???? poveri noi se non prendiamo in mano la situazione noi cittadini con "bastoni" e quant'altro ci porteranno via anche l'aria che respiriamo!!!

    RispondiElimina
  18. ...tempo fa dissi: le amministrazioni precedenti non hanno fatto nulla per impedire che ci portassero via pure' u piluccettu da colla ' e voi state ancora qui a ciarlare sul come metterci una pezza oggi. Ma annate a lavora' come se dice a majano.

    RispondiElimina
  19. tempo fa dissi: questa frase l'ho già sentita da qualcuno di mia conoscenza che invece di firmarsi anonimo dovrebbe metterci il proprio nome. quanto a lavorà poi........

    RispondiElimina
  20. Quanti errori fatti valutazioni sbagliate,quanti anni buttati al vento senza mai indignarsi.Le colpe piu' grandi sn state le nostre di noi maglianesi,che nn abbiamo mai reagito li abbiamo lasciati fare e a poco a poco hanno fatto, di questo paese che era il fiore all'occhiello della provincia,una stazione del treno dimenticata da tutti.Ora addossare le colpe a questo o a quello nn serve piu'a nulla.Siamo stati noi con i nostri silenzi-assensi a far defraudare MAGLIANO.I fatti parlano chiaro sn sotto gli occhi di tutti e chi cm me ha un certa eta', puo' fare il confronto cn il passato quando questo paese era meta ambita da molti.

    RispondiElimina
  21. ...."cosa aspettiamo a raccogliere firme per chiederne le dimissioni; suvvia cittadini, facciamocene una ragione, hanno fallito clamorosamente e prima ne combinino di peggiori, ma a questo punto non so cosa ci possa essere di peggio, mandiamolo a casa in anticipo.
    Si può fare".

    09 giugno 2011 18:34

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione