lunedì 15 agosto 2011

Festa Pd a Magliano, Lodovisi: «Numeri di assoluto rilievo»

«“Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce”: è questa la massima che può essere applicata ai numeri della festa provinciale del Pd chiusasi in questi giorni a Magliano Sabino. Oltre 25.000 presenze distribuite nelle dieci giornate di festa, di cui circa 6000 nei tavoli della gastronomia, e 3000 ai dibattiti organizzati; decine di stand di ogni genere, serate danzanti e spettacoli artistici, sono i numeri che attribuiscono alla festa democratica un rilievo di carattere assoluto per lo scenario reatino». E’ quanto dichiara il segretario provinciale del Partito democratico, Vincenzo Lodovisi.

«Di tutto questo successo – sottolinea Lodovisi - il merito va attribuito in primo luogo alle decine di volontari dei circoli di Magliano Collevecchio e Stimigliano, che hanno dato la loro opera in maniera del tutto gratuita, dimostrando attaccamento e condivisione alle battaglie che il Pd locale e nazionale mette in campo a difesa delle ragioni dei cittadini e del paese. Questi numeri danno ragione alla scelta di voler individuare Magliano per la celebrazione della festa provinciale, per le note vicende che hanno caratterizzato il dibattito politico in questi anni. Danno torto, invece, a tutti coloro che in questi giorni hanno provato a speculare su quello che forse si dimostrerà il maggiore evento dell'estate maglianese facendo finta di non sapere che il dibattito politico, al di là delle legittime posizioni dialettiche che si contrappongono nella vita delle comunità, è il sale della democrazia e che tutti abbiamo il compito di avvicinare i cittadini alla conoscenza delle problematiche civiche e sociali».

«Siamo certi – conclude Lodovisi - che queste posizioni, anche nell'amministrazione comunale di Magliano siano minoritarie e che, al di là delle dichiarazioni di mezz'agosto, si saprà dare la giusta valenza all'impegno politico in qualsiasi direzione esso si manifesti».

22 commenti:

  1. GLI ASCETI, PER CONVINCERSI CHE LE LORO TESI ERANO VERE, ANDAVANO IN TRANCE.
    Poi uno giustamente può dare i numeri che crede, ma sono numeri appunto.
    Buon Ferragosto.

    RispondiElimina
  2. auuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu!!!

    RispondiElimina
  3. Ma che te fai pubblicità a sbafu? li ce viene solo chi c'ha mal di stomaco.

    RispondiElimina
  4. Mascalzone latino16 agosto 2011 02:40

    GRAZIANI“Allo scadere del secondo anno ho riscoperto nell’amministrazione un entusiasmo rinnovato.ma ! basta vederti in faccia ti sei invecchiato di 85 anni
    numero a te famigliare o no!!!

    RispondiElimina
  5. che fine ha fatto la Sig.ra Bianca Maria?????????????????

    RispondiElimina
  6. La vedremo presto a Collevecchio, quando ci sarà qualche personaggio politico provinciale o regionale!

    RispondiElimina
  7. Avanti il prossimo.

    RispondiElimina
  8. ho saputo che il sig lorenzoni si è duramente lamentato per il trattamento che il sindaco gli ha concesso con il capannone che doveva comprare a francellini.
    sembra che lorenzoni per un rifiuto del sindaco ha perso 20 mila euro.

    RispondiElimina
  9. cerco lavoro anche io16 agosto 2011 16:22

    ma scusate,questo non doveva essere il sindaco della rinascita ,doveva far lavorare prima i cittadini di magliano per la rinascita del paese!?maaaa se guardiamo a chi ha negato il lavoro:Marinucci(la fontana) avv.Placidi,Barbaresi(la piscina)ecc.....Mi viene da pensare che il lavoro lo trovano solo le figlie degli amici,le badanti della mamma e le fruttivendole di fiducia e qualche amico ritrovato per falegname.BRAVO sindaco, è cosi che si lavora, PER MERITO

    RispondiElimina
  10. Ma che vi aspettavate da un Pinocchio eletto coi voti di un Gargamella!

    RispondiElimina
  11. Approfitto per evidenziare certi, diciamo così, paradossi.
    Sul blog aprile un "lettore" si è lamentato con la seguente frase... "fatela finita di insultare le persone".... la risposta è già stata replicata ma mi chiedo, visto che quel tizio o tizia ha scritto anche su questo spazio:
    Si ha la coscienza di quello che si scrive? qui si che ci sono insulti! non da sorprendersi o scandalizzarsi, ma da codice civile.

    RispondiElimina
  12. Scusate ancora.
    Ma questo è il vento nuovo che soffia?

    RispondiElimina
  13. Riflettendo...

    Ma se il guru Lodovisi ha ragione e 6.000 persone hanno mangiato alla festa, considerando una media di 10 euro a persona sono 60.000 euro! E vi lamentate se avete rimborsato 250 euro ai maglianesi per la corrente elettrica?

    3000 persone ai dibattiti a una media di 20 euro a testa per assistere, ah ok si avete ragione i conti tornano.

    Se Lodovisi pensa veramente che ci sono state 3000 persone ai dibattiti e voi lo confermate capisco perchè cacciate via tutti, quando si raccontano le cazzate meno si è a sapere la verità più è semplice farle passare.

    RispondiElimina
  14. Dopo aver riflettuto...

    Ancora perdete tempo prezioso per fare conti che non vi riguardano e in tasca agli altri, sottraendolo a quelli di un comune che state mandando a rotoli. Ma che ve frega de quello che fa er pd e cercate invece di lavorare, cosa che non fate mai. Evidentemente vi manca competenza e capacità.

    RispondiElimina
  15. "Ma questo è il vento nuovo che soffia?" l'importante che se portato
    via te.Vai a scrivere sul tuo blog,li
    fai tutto da solo ti fai una domanda
    e ti rispondi da solo veramente eccezionale!

    RispondiElimina
  16. Se sei una persona seria (ma se alla tre di mattina ti riduci a scrivere tali scemenze dubito tu lo sia) continua a prendertela con me ed il mio blog, vedrai, anzi vedrete dove vi porteranno certe scelte e relative compagnie.
    Se invece come penso e credo sei un provocatore, continua a fumare... tanto il tuo cervello è già devastato.

    RispondiElimina
  17. Ho eliminato questi commenti offensivi e inutili al discorso. Le parolacce sono sintomo di maleducazione e povertà d'animo da parte di chi le usa, per questo preghiamo di commentare con moderazione e con rispetto per le persone. L'educazione è la prima buona regola da seguire.

    Grazie
    Francesco Urbanetti

    RispondiElimina
  18. Giusto. Comunque rimane il fatto che a Magliano ci sono due persone che hanno la stessa faccia.
    Che accoppiata!

    RispondiElimina
  19. Un altro commento che si poteva evitare per spegnere la discussione che è stato cancellato. Mi scuso con gli altri utenti.

    un saluto
    Francesco Urbanetti

    RispondiElimina
  20. Quella tua e l'altra di fakultrep

    RispondiElimina

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione