venerdì 28 ottobre 2011

Sempre più spazio per i cinesi, e dall'amministrazione solo silenzio

E' arrivata poco fa la notizia che nella giornata di oggi sono iniziate le procedure per trasferire gli ultimi servizi pubblici esistenti al primo piano del Marzio Marini. Continua quel processo di svuotamento che sembra non avere arresto, si sta liberando il campo per l'avvento dei cinesi.
E' un insulto, oltre che inaccettabile per tutta la gente di questo territorio, assistere inermi a questa nefandezza: lo stiamo ribadendo più volte per cercare anche di stimolare l'attenzione di tutti, utilizzare strutture pubbliche per darle in mano ai privati è scioccante ed irritante.
Negli ultimi giorni, prima con l'ispezione presso il nostro ex nosocomio, poi con numerose prese di posizione da parte di tutti i dirigenti del Partito Democratico, abbiamo condannato gli sprechi e la scelta della medicina cinese a Magliano; ribadiamo che questo paese ha bisogno di ben altro, ha bisogno di posti letto per acuti e un pronto soccorso che sappia gestire le emergenze in territorio così vasto anche per rispettare tutti gli investimenti fatti negli ultimi anni. Il resto, quello che ci viene non proposto, ma imposto, è del tutto inutile anche sotto l'aspetto occupazionale.

Chi visita oggi la struttura dell'ex ospedale Marini non ha l'impressione di un ospedale chiuso o a mezzo servizio, ma quella di una struttura nuova, ristrutturata e moderna, ma allo stesso tempo vuota per le scelte scellerate di questo centrodestra.
Noi l'avevamo già annunciato più di una volta, l'avremmo fatta pagare a chiunque avrebbe collaborato con loro ed è quello che faremo a partire dai prossimi giorni.

In tutto questo quello che stupisce è il continuo silenzio del sindaco e della sua amministrazione che davanti a questo scempio sembra più preoccupata a tenere buoni gli animi della popolazione e far accettare il tutto incondizionatamente
; da più di un anno per scelta politica non si convoca la commissione sanità, da moltissimi mesi ormai i cittadini vivono di notizie fatte con il passaparola. Qual'è l'intenzione di questa amministrazione di centrodestra? Quella di assecondare gli ordini che vengono dall'alto ed accogliere a braccia aperte i cinesi come successo la settimana scorsa?
Che fine ha fatto la famosa firma che il sindaco doveva porre per autorizzare la medicina cinese a Magliano come imposto dal decreto del commissario ad acta 27/2011?
Di tutto questo nei prossimi giorni chiederemo conto all'amministrazione attraverso le sedi istituzionali e non. Lo dobbiamo a tutti i cittadini di Magliano e della Sabina, lo dobbiamo ai tanti operatori che hanno pagato con il trasferimento le scelte di questo centrodestra. Gli unici che dovrebbero pagare sono proprio questi dilettanti allo sbaraglio che a tutti i livelli, da quello nazionale a quello locale, stanno sfasciando la vita sociale, assistenziale ed economica di questo paese.

Nessun commento:

Posta un commento

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione