mercoledì 16 novembre 2011

Governo Monti, ecco i nomi

Mario Monti ha sciolto oggi la riserva ed è andato al Quirinale per presentare la nuova squadra di governo.
Dopo un colloquio di quasi due ore con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, Monti - che mantiene la delega all'Economia - ha annunciato i nomi dei nuovi ministri. Nessun politico, tutti tecnici.

Questa la lista dei nuovi ministri: Corrado Passera, ministro dello Sviluppo e delle Infrastrutture; Giampaolo Di Paola, ministro della Difesa; Anna Maria Cancellieri, ministro dell'Interno; Paola Severino, ministro della Giustizia; Giulio Terzi, ministro degli Esteri; Elsa Fornero, ministro del Welfare con delega alle Pari Opportunità; Francesco Profumo, ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca; Lorenzo Ornaghi, ministro per i Beni culturali; Renato Balduzzi, ministro per la Salute; Mario Catania, ministro delle Politiche Agricole e forestali; Corrado Clini, ministro dell'Ambiente.
I ministri senza portafoglio sono cinque: Enzo Moavero Milanesi (Affari Europei), Piero Gnudi (Turismo e Sport), Fabrizio Barca (Coesione territoriale), Piero Giarda (Rapporti con il Parlamento), Andrea Riccardi (Cooperazione internazionale). Il presidente Monti inoltre proporrà al prossimo Cdm la nomina di Antonio Catricalà, attuale presidente dell'Antitrust, a sottosegretario della Presidenza del Consiglio.

Spariscono dunque i due ministeri fortemente voluti dalla Lega, quello delle Riforme per l'attuazione del federalismo e della Semplificazione normativa.

Il nuovo governo guidato da Monti giureràalle 17 al Quirinale. Non sarà presente il neo ministro degli Esteri, Giulio Terzi di Sant'Agata, ambasciatore italiano a Washington, che si trova negli States: secondo fonti della Farnesina, partirà nel pomeriggio per rientrare a Roma e giurare domani. Anche il neo titolare della Difesa, l'ammiraglio Giampaolo Di Paola e attuale presidente del Comitato militare della Nato, non potrà partecipare all'appuntamento al Colle: si trova in missione a Kabul, in Afghanistan.

"Siamo sicuri di cio' che abbiano fatto", abbiamo portato avanti un lavoro ''serio'' e "confido che ciò si tradurrà in un rasserenamento delle difficoltà''' che si sono concentrate sul nostro Paese ha detto il presidente del Consiglio incaricato affermando di avere ''la speranza'' comprendano gli sforzi e reagiscano bene alla formazione del governo. Monti assicura di aver ricevuto ''l'incoraggiamento'' dall'Europa e dalle istituzionali internazionali.

Nessun commento:

Posta un commento

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione