martedì 31 gennaio 2012

Lettera al Prefetto


Il circolo PD di Magliano Sabina e il gruppo consiliare di minoranza Rinnovamento Democratico hanno congiuntamente deciso, sentiti gli iscritti del circolo, di inviare al Prefetto di Rieti Dott.essa Chiara Marolla una lettera di segnalazione di tutte le irregolarità che si sono perseguite negli ultimi due anni e mezzo di amministrazione Graziani (tra le quali ricordiamo la vicenda delle determine di giunta sulle integrazioni salariali ai propri parenti LSU).

La necessità di far ristabilire quelle semplici regole democratiche che sono alla base di ogni paese civile che si rispetti nasce dal continuo atteggiamento irriguardoso che il sindaco Dott. Alfredo Graziani e i componenti della giunta hanno assunto nei confronti della minoranza e del partito che la sostiene, non che di quella parte della cittadinanza che sono chiamati a rappresentare in consiglio comunale.

Da troppo tempo infatti assistiamo a violazioni palesi delle leggi dello Stato, dello Statuto Comunale e dei Regolamenti consiliari, e nonostante i ripetuti avvertimenti nelle sedute ufficiali del consiglio comunale di Magliano Sabina la situazione sembra non cambiare.

Ultima in ordine di tempo la mancata risposta all’interrogazione comunale sul problema arsenico nel civico acquedotto, tema scottante e delicato visto che in gioco c’è la salute dei cittadini, che, nonostante la legge imponga entro e non oltre i 30 giorni, a 62 giorni dalla consegna ancora non è stata recapitata.

A questo punto non ci resta che attendere i provvedimenti che siamo sicuri prenderà la figura del Prefetto affinchè faccia tutto quello che è nei suoi poteri per far ristabilire nel più breve tempo possibile le regole democratiche alla base di ogni confronto, per il bene di tutta la comunità.

Di seguito vi proponiamo la copia della lettera inviata alla Dott.essa Chiara Marolla in cui sono elencate le violazioni.


Clicca sull'immagine per ingrandire

Nessun commento:

Posta un commento

Saremmo lieti di rispondere ad ogni vostro quesito.
I commenti contenenti un linguaggio scurrile non verranno pubblicati.
Grazie per la Vostra presenza e collaborazione